Mark Webber
Mark Webber

Bologna, 9 luglio 2020 – Mark Webber ha condiviso per cinque stagioni il box della Red Bull con Sebastian Vettel e del tedesco ne conosce sguardi e sensazioni. L’australiano sta vedendo le difficoltà del quattro volte campione del mondo alla guida di una Ferrari che ha deciso di silurarlo a fine stagione, un rapporto ormai logoro e giunto al termine anche con modalità contrastanti. Una telefonata è bastata ai dirigenti di Maranello per comunicare a Vettel la volontà di non proseguire il rapporto.

Della situazione del tedesco ha parlato proprio Webber, confermando la sua impressione: meglio che finisca il prima possibile. “Il rapporto è finito, la chimica è finita, ho visto Seb svuotato domenica – ha affermato, come riporta Motorsport.com – Lui è vestito di rosso e guida una macchina rossa, ma sarebbe meglio finisse subito. Prima finisce e meglio è”. Webber ha poi parlato delle modalità con cui Ferrari ha comunicato la fine del rapporto con Sebastian: “Siamo rimasti sorpresi, forse proprio Sebastian è stato il più sorpreso di tutti – ha proseguito Webber – Poi il modo con cui gli è stato detto, al telefono e senza provare ad incontrarsi di persona”. Ma il futuro cosa riserverà al tedesco? Per Webber ci potrebbe essere un anno sabbatico oppure il clamoroso ritorno in Red Bull: “Penso che la sua carriera non sia ancora finita – la chiosa dell’australiano – Ha possibilità di tornare nel 2022, o magari nel 2021 in Red Bull. Ora però ha bisogno di recuperare energie e reinventarsi togliendosi la Ferrari dalla testa. Il suo rapporto con loro è ormai in una spirale verso il basso”.