Max Verstappen (Ansa)
Max Verstappen (Ansa)

Monza, 11 settembre 2021 - Questo fine settimana di Formula 1 a Monza prevede la Sprint Race (qui la diretta di oggi) come modalità di qualifica per la gara della domenica. Per la seconda volta in questa stagione (e nella storia), la FIA testerà questo nuovo formato del weekend che, nel caso in cui venisse apprezzato, potrebbe diventare quello definitivo per la prossima stagione. Ma come funziona la Sprint Race? Andiamo ad analizzare la struttura della tre giorni del GP d'Italia a partire dal venerdì e le conseguenze che questa avrà sulle eventuali penalità in griglia (che Bottas dovrà scontare).

Come funziona la Sprint Race

Il Circus ha iniziato a girare sul circuito di Monza dal venerdì: si è partiti con la sessione di Prove Libere 1, della durata di 60 minuti come di consueto. Al pomeriggio si sono poi svolte le qualifiche per la Sprint Race, anzichè le Prove Libere 2. In queste "qualifiche per la qualifica" la modalità è quella classica: tagli di Q1, Q2 e Q3, che determinano la griglia di partenza della Sprint Race del sabato. Il più veloce è stato Valtteri Bottas, che ha conquistato il così definito titolo di "King of Speed". La vera pole position, però, verrà decisa oggi durante la Sprint Race, che assegnerà anche punti validi per il Mondiale. Prima di essa, in mattinata, le scuderie avranno a disposizione la seconda sessione di Prove Libere da 60 minuti.

La gara del sabato avrà una lunghezza di soli 100 chilometri (durata circa 30 minmuti). Le monoposto scatteranno nelle posizioni ottenute durante le qualifiche del venerdì e lotteranno per ottenere il miglior piazzamento possibile; l'ordine di arrivo stabilirà anche l'ordine di partenza della gara (e quindi la vera pole position) della domenica, che si svolgerà senza differenze rispetto al solito. I primi tre a tagliare il traguardo della Sprint Race (o Qualifica Sprint) otterranno anche, rispettivamente, tre punti, due punti e un punto.

Questo fine settimana però Valtteri Bottas dovrà scontare una penalità in griglia di partenza per aver montato la quarta power unit stagionale (quelle a disposizione dei team durante il Mondiale, che possono dunque essere utilizzate senza restrizioni, sono tre). Secondo il regolamento, il finlandese della Mercedes dovrà partire ultimo nella gara della domenica. Questo pomeriggio, durante la Sprint Race, potrà dunque scattare dalla prima posizione che si è conquistato ieri pomeriggio col giro più veloce.