Max Verstappen dopo la pole position al Gp d'Olanda (Ansa)
Max Verstappen dopo la pole position al Gp d'Olanda (Ansa)

Zandvoort (Olanda), 4 settembre 2021 - Il  Gran Premio d'Olanda è la sua gara, tornata nel calendario della Formula 1 dopo 36 anni, e Max Verstappen non delude le attese. C'è solo il colore arancione sulle tribune dello storico (e rinnovato) circuito di Zandvoort e l'idolo di casa ha subito regalato la prima soddisfazione del weekend al pubblico olandese mettendo la sua Red Bull in pole position con un giro record. Ma Lewis Hamilton è vicino, secondo in griglia di partenza, con solo 38 millesimi di distacco dal rivale per la sfida del Mondiale. E dopo la gara farsa di domenica scorsa a Spa in Belgio (solo tre giri per le condizioni meteorologiche proibitive nelle Ardenne) ci sono stavolta tutte le premesse per un Gran Premio spettacolare con anche un clima di festa tra i migliaia di spettatori che affollano il circuito. L'altra Mercedes di Valtteri Bottas è al terzo posto. Quinta posizione in griglia per la Ferrari di Charles Leclerc e sesta la Rossa di Carlos Sainz. 

F1 Gp Olanda 2021 live, segui qui la gara in diretta

Gp d'Olanda: le strategie di gara

Tifosi olandesi a Zandvoort (Ansa)

Pierre Gasly su AlphaTauri ha ottenuto il quarto tempo davanti alle due Ferrari separate da 10 millesimi. Segue un un sorprendente Antonio Giovinazzi che porta l'Alfa Romeo in settima piazza, precedendo le due Alpine di Esteban Ocon e Fernando Alonso, con Daniel Ricciardo su McLaren a chiudere la top 10.

Due bandiere rosse nel giro di pochi minuti nel Q2 per gli incidenti delle Williams - prima George Russell, poi Nicholas Latifi - avevano portato alla fine della sessione con poco più di un minuto e mezzo di anticipo, negando la lotta per la pole anche a Lando Norris (McLaren), Yuki Tsunoda (AlphaTauri) e Lance Stroll (Aston Martin).

Nel Q1 era stato invece eliminato a sorpresa Sergio Perez su Red Bull. Assieme al messicano non avevano superato il 'taglio' la Aston Martin di Sebastian Vettel, l'Alfa Romeo di Robert Kubica (chiamato a sostituire Kimi Raikkonen, positivo al Covid) e le Haas di Mick Schumacher e Nikita Mazepin.

Gp d'Olanda: orari e dove vederlo in tv

Sommario

I protagonisti

"Una sensazione fantastica fare la pole qui, il pubblico è incredibile. È stata una giornata piacevole perché la macchina era molto bella da guidare, questa pista è bellissima quando trovi le sensazioni giuste". Questa la soddisfazione di Max Verstappen, in pole position nel Gp d'Olanda davanti a Lewis Hamilton. "Sappiamo che superare è difficile - dice il pilota della Red Bull - ma non mi aspetto una gara semplice perché ci sono tanti giri".

"Verstappen ha fatto un giro fantastico ma ci sono arrivato vicino, tutte le interruzioni ci hanno reso la vita difficile e io ho dato tutto. La gara sarà durissima perché è difficile superare, la strategia giocherà un ruolo importante ma avremo un pubblico come non lo vedevamo da tempo". Lo ha detto Lewis Hamilton al termine delle qualifiche.

"Una pista piacevole e un'atmosfera speciale, la macchina ha dato belle sensazioni. Ci mancava qualcosa nel primo settore e oggi era fuori dalla nostra portata ma abbiamo due macchine in top-3 ed è tutto in gioco. Sarà difficile superare ma in gara ci sono sempre delle opportunità, penso che sarà emozionante". Così Valtteri Bottas che domani partirà dalla terza posizione. 

"Peccato per la seconda fila, in curva 10 ho perso un po' il posteriore e ci è costato centesimi per il quarto posto. Ma partiamo in buona posizione e ce la possiamo giocare con quelli davanti". Queste le parole di Charles
Leclerc dopo il quinto posto nelle qualifiche. In un circuito in cui e' difficile superare, Leclerc proverà a prendere spunto dallo scatto del fratellino Arthur, vincitore nella sprint di F3. "Speriamo di fare qualcosa di simile - sorride il monegasco della Ferrari ai microfoni di Sky Sport - I banking di questa pista sono interessanti, sono linee che non vediamo da nessun'altra parte".

"Devo solamente dire grazie ai meccanici, non so come abbiano fatto. La macchina è arrivata 20-25 minuti dopo la sessione e mi hanno permesso di prendere confidenza in Q1. Sono stati uno spettacolo da guardare". Queste
le parole di Carlos Sainz dopo il sesto posto nelle qualifiche che sembravano in bilico dopo l'incidente nella terza sessione di libere.

Libere 3: i tempi

Max Verstappen vola nelle libere 3. Il pilota olandese della Red Bull firma il giro più veloce in 1'09"623, rifilando mezzo secondo alla Mercedes di Valtteri Bottas e quasi otto decimi a quella del rivale Lewis Hamilton. Le Ferrari non riescono a ripetere la doppietta delle FP2: Charles Leclerc chiude al nono posto, mentre Carlos Sainz va a muro dopo pochi giri. Torna in pista Robert Kubica, che sostituisce in Alfa Romeo il finlandese Kimi Raikkonen dopo la positività al Coronavirus: il polacco è 19° davanti alla Haas di Mick Schumacher.

Raikkonen positivo al Covid

Intanto c'è da registrare una notizia che riguarda il pilota dell'Alfa Romeo, Kimi Raikkonen. Il finlandese, che proprio questa settimana ha annunciato il suo ritiro dalle Formula 1 dalla prossima stagione, è risultato positivo al Colvid ed è subito stato posto in isolamento nella sua camera d'albergo. Al volante dell'Alfa sarà sostituito da Robert Kubica. "Raikkonen si sente bene, era più che dispiaciuto per la situazione ma non ha sintomi. E' vaccinato, vedremo se potrà correre a Monza. Sicuramente servirà un primo test negativo, ora è in isolamento e finora va tutto bene". Così Frederic Vasseur, team principal della Alfa Romeo.

Calendario e risultati - Classifiche - Albo d'oro

Zandvoort, rivivi le qualifiche

La griglia di partenza 

Prima fila
Max Verstappen (Ola/Red Bull-Honda)
Lewis Hamilton (Ing/Mercedes)
 


Seconda fila
Valtteri Bottas (Fin/Mercedes)
Pierre Gasly (Fra/AlphaTauri-Honda)
 


Terza fila
Charles Leclerc (Mon/Ferrari)
Carlos Sainz Jr (Spa/Ferrari)
 


Quarta fila
Antonio Giovinazzi (Ita/Alfa Romeo-Ferrari)
Esteban Ocon (Fra/Alpine-Renault)
 


Quinta fila
Fernando Alonso (Spa/Alpine-Renault)
Daniel Ricciardo (Aus/McLaren-Mercedes)
 


Sesta fila
George Russell (Ing/Williams-Mercedes)
Lance Stroll (Can/Aston Martin-Mercedes)
 


Settima fila
Lando Norris (Ing/McLaren-Mercedes)
Nicholas Latifi (Can/Williams-Mercedes)
 


Ottava fila
Yuki Tsunoda (Gia/AlphaTauri-Honda)
Sergio Pérez (Mes/Red Bull-Honda)
 


Nona fila
Sebastian Vettel (Ger/Aston Martin-Mercedes)
Robert Kubica (Pol/Alfa Romeo-Ferrari)
 


Decima fila
Mick Schumacher (Ger/Haas-Ferrari)
Nikita Mazepin (Rus/Haas-Ferrari)