Charles Leclerc in pole position a Baku (Ansa)
Charles Leclerc in pole position a Baku (Ansa)

Baku, 5 giugno 2021 - E' la Ferrari di Charles Leclerc la vettura più veloce sul circuito cittadino di Baku. Dopo Monaco è la seconda pole position consecutiva per il pilota monegasco che domani nella partenza del Gp dell'Azerbaijan sarà affiancato dalla Mercedes di Lewis Hamilton. Terza casella per il leader del mondiale Max Verstappen, seguito da un ottimo Pierre Gasly su Alpha Tauri. L'altra Ferrari dello spagnolo Carlos Sainz è al quinto posto e nel finale della sessione ha avuto un contatto senza conseguenze con il giapponese dell'Alpha Tauri Yuki Tsunoda (salito al 7° posto). Lando Norris su McLaren ha il sesto tempo, ma è stato penalizzato di tre posizioni per non essere rientrato ai box dopo la bandiera rossa e in griglia partirà nono. Salgono così di una posizione: l'altra Red Bull di Sergio Perez (ora 6°), Tsunoda settimo e Fernando Alonso, che ha portato la Alpine in Q3, è ottavo, quindi davanti a Norris, e all'altra Mercedes di Valtteri Bottas, decimo.

F1 oggi: Gp Baku 2021 live. La gara in diretta, griglia di partenza e orari

Contento e incredulo per la pole position Charles Leclerc: "Pensavo di aver fatto un giro un pò schifoso, in due tre curve ho commesso degli errori - dice ai microfoni di Skysport - poi ho avuto una grande scia di Lewis Hamilton. Ma stavo migliorando prima della bandiera rossa, sono molto felice". La seconda pole di seguito dopo quella di Montecarlo "è una bellissima sensazione - aggiunge il pilota della Ferrari - La macchina mi ha dato una buona sensazione, penso che Mercedes e Red Bull abbiano qualcosina di più. Speriamo domani di mantenere la prima posizione ma sarà difficile".

Soddisfatto del secondo posto il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton: "Il giro è stato buono - dice al termine della sessione - Certamente non ci aspettavamo questo risultato, per noi fondamentale, perché abbiamo faticato per tutto il weekend e penso si sia visto. Però abbiamo mantenuto la calma, senza mai gettare la spugna. Abbiamo cambiato tante cose inseguendo il bilanciamento giusto, non è stato facile ma ha funzionato. Nel ritmo gara siamo molto più forti - conclude l'inglese - spero che ci troveremo in questa stessa posizione domani, così da poter lottare''.

Pensa alla gara di domani Max Verstappen dopo queste "qualifiche stupide, se devo essere onesto - dice il pilota della Red Bull -. Comunque è andata così. Abbiamo una buona macchina. Credo che potremo vincere anche da questa posizione. Stava andando tutto bene, ma poi nel Q3 succede ogni volta questo schifo. Peccato, ma nei circuiti cittadini sono cose che capitano". L'olandese ha chiuso al terzo posto e non ha potuto dare l'ultimo assalto alla pole per l'incidente di Tsunoda nei secondi finali delle prove. "Come si è visto in qualifica può succedere di tutto, magari possono succedere anche in gara - conclude -. Speriamo di partire in modo pulito e poi vediamo. Tre macchine diverse davanti, è sempre bello avere gare così''.

Gp Baku, orari e dove vederlo in tv

La griglia di partenza 

Prima fila: Charles Leclerc (Ferrari) e Lewis Hamilton (Mercedes)

Seconda fila: Max Verstappen (Red Bull) e Pierre Gasly (AlphaTauri)

Terza fila: Carlos Sainz (Ferrari) e Sergio Perez (Red Bull)

Quarta fila: Yuki Tsunoda (Alpha Tauri) e Fernando Alonso (Alpine)

Quinta fila: Lando Norris (McLaren) (Penalizzato di tre posizioni) e Valtteri Bottas (Mercedes) 

Sesta fila: Sebastian Vettel (Aston Martin) ed Esteban Ocon (Alpine)

Settima fila: Daniel Ricciardo (McLaren) e Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)

Ottava fila: George Russell (Williams) e Nicholas Latifi (Williams)

Nona fila: Mick Schumacher (Haas) e Nikita Mazepin (Haas)

Decima fila: Lance Stroll (Aston Martin) e Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)

Il BLOG di Leo Turrini - Il PODCAST di Leo Turrini

Formula 1

Ferrari: Binotto lascia il muretto per concentrarsi sulla monoposto 2022

Prove libere 3

Pierre Gasly si conferma in ottima forma e chiude davanti a tutti la terza sessione di prove libere sul circuito di Baku. Nell'ultimo turno di prove il francese dell'Alpha Tauri firma il tempo di 1'42"251 e precede la Red Bull di Sergio Perez (+0"344). Segnali di risveglio per Lewis Hamilton, che porta la sua Mercedes al terzo posto con un colpo di reni ed è lontano quattro decimi da Gasly. Appena fuori dal podio le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz, solamente tredicesima l'altra Mercedes di Valtteri Bottas e quindicesima la Red Bull di Max Verstappen, autore di un errore che lo ha escluso dal finale delle prove.