Leclerc fra i piloti Mercedes Hamilton e Bottas (Ansa)
Leclerc fra i piloti Mercedes Hamilton e Bottas (Ansa)

Monza, 7 settembre 2019 - Ancora una pole position per Charles Leclerc, la seconda consecutiva, messa a segno al Gran Premio di Monza, 14esima prova stagionale del Mondiale di Formula Uno. Il monegasco, dopo la vittoria in Belgio, si prende la scena anche in Italia, dominando le qualifiche oggi, davanti a Hamilton e Bottas. Con il crono di 1.19.307, Leclerc conferma il suo stato di forma dopo la doppietta di ieri (crono migliore nella prima e nella seconda sessione di libere). In mattinata era stato Vettel il più veloce: nel pomeriggio il 21enne della Rossa è tornato in cattedra, riuscendo a dettare il passo alle Mercedes (staccate di soli 0.039 e 0.047 millesimi) e ad assicurarsi la prima posizione nella griglia di partenza. Termina in seconda fila il ferrarista tedesco, quarto con un 0.150 di ritardo.

La gara in diretta

Griglia di partenza a Monza 

  • 1. Charles Leclerc (MON/Ferrari) 1:19.307; 2. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes) 1:19.346; 3. Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) 1:19.354
  • 4. Sebastian Vettel (GER/Ferrari) 1:19.457; 5. Daniel Ricciardo (AUS/Renault) 1:19.839; 6. Nico Hülkenberg (GER/Renault) 1:20.049
  • 7. Carlos Sainz Jr (ESP/McLaren-Renault) 1:20.455; 8. Alexander Albon (THA/Red Bull-Honda) n.t.; 9. Lance Stroll (CAN/Racing Point-Mercedes) n.t.
  • 10. Kimi Räikkönen (FIN/Alfa Romeo Racing-Ferrari) n.t. Eliminati in Q2: 11. Antonio Giovinazzi (ITA/Alfa Romeo Racing-Ferrari) 1:20.517; 12. Kevin Magnussen (DEN/Haas-Ferrari) 1:20.615;
  • 13. Daniil Kvyat (RUS/Toro Rosso-Honda) 1:20.630; 14. Lando Norris (GBR/McLaren-Renault) 1:21.068; 15. Pierre Gasly (FRA/Toro Rosso-Honda) 1:21.125.

Eliminati in Q1 
16. Romain Grosjean (FRA/Haas-Ferrari) 1:20.784; 17. Sergio Pérez (MEX/Racing Point-Mercedes) 1:21.291; 18. George Russell (GBR/Williams-Mercedes) 1:21.800;
19. Robert Kubica (POL/Williams-Mercedes) 1:22.356; 20. Max Verstappen (NED/Red Bull-Honda) n.t. 

Qualifiche sotto investigazione

Le prove sono finite sotto investigazione per l'entrata tardiva in pista delle vetture dopo l'uscita di pista di Raikkonen (incolume). La maggior parte delle vetture hanno mancato per un soffio l'ultimo giro in Q3 a causa di una 'melina' tattica prolungata con i piloti impegnati a sfruttare la scia di chi stava davanti (solo Sainz e Leclerc sono riusciti a cominciare il giro prima che sventolasse la bandiera a scacchi). Il risultato delle qualifiche è stato poi confermato: nessuna penalizzazione. Ma intanto Hamilton accusa: "È pericoloso comportarsi così nel giro di lancio. Ci sono piloti che rallentano, altri che ti affiancano. Questo sistema è pazzesco". Scagionato anche Vettel: sembrava avesse oltrepassato per intero i limiti della Parabolica.

Gp Monza: orari tv (diretta Sky e Tv8) 

LECLERC - "Un onore essere in pole davanti a questi tifosi - commenta a caldo Leclerc, che continua a far sognare i ferraristi con la quarta pole della stagione -. Un peccato non aver potuto fare l'ultimo giro, c'è stato un gran casino". 

HAMILTON - "Sarà bello lottare con le Ferrari domani, siamo in mezzo a loro - sono le parole di Hamilton, pronto a dare battaglia. Potrei prendere la scia alla prima curva e dare un dispiacere a questo pubblico".  "Ci siamo persi l'ultimo giro - ha aggiunto - ma è pazzesco con questo sistema con tutti che rallentano per prendere la posizione. La pole bisogna farla al primo tentativo. E' divertente ma anche pericoloso". 

Vettel: "Leclerc doveva starmi davanti fin da subito"

VETTEL - Rammarico per Vettel, che non è riuscito a effettuare il secondo tentativo di giro veloce a causa del traffico eccessivamente lento nei minuti finali della qualifica.  "Non posso essere felice, non ho avuto la scia e questo ha fatto la differenza tra fare e non fare la pole - ha spiegato il ferrarista -. Sono soddisfatto della macchina. Ma non abbiamo fatto quello che intendevamo fare". Il tedesco è in disaccordo con la strategia: "E' stato del tutto inutile attendere così tanto perché poi per l'ultimo giro si è fatto tardi. Ma Leclerc doveva starmi davanti fin da subito". 

BINOTTO -  "Peccato per lui, le cose non sono andate come avevamo previsto", è il commento di Mattia Binotto, team principal della Ferrari -. Oggi (Vettel ndr) era molto veloce, poteva fare una bella qualifica. Trovarsi in questa posizione non era quello che sperava, capisco la sua frustrazione e insieme a lui cercheremo di capire cosa si poteva fare di diverso"

BOTTAS - Anche Bottas lamenta il "pasticcio finale". Poi precisa: "Siamo contenti del risultato ma è domani che conta. Il passo gara è buono, correre qui è sempre divertente e speriamo ci piaccia di più domani".

Rivivi la diretta delle qualifiche 

TWEET E MOMENTI CLOU 

 

Calendario gare, date e orari tv di tutti i Gran Premi

Classifica piloti

Classifica costruttori

Calendario - Risultati