Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 mag 2022

Griglia di partenza F1 Miami: Leclerc in pole davanti a Sainz. Verstappen, che errore

L'olandese sbaglia mentre era in lizza per il miglior tempo: prima fila tutta Ferrari. Super Alfa Romeo: Bottas quinto

7 mag 2022
epa09932719 Ferrari driver Carlos Sainz (L) of Spain, who finished second, is congratulated by teammate Ferrari driver Charles Leclerc of Monaco, who finished first, in the qualifying for the Formula One Grand Prix of Miami at the Miami International Autodrome in Miami Gardens, USA, 07 May 2022.  EPA/BRENDAN SMIALOWSKI / POOL
Carlos Sainz e Charles Leclerc dopo le qualifiche a Miami (Ansa)
epa09932719 Ferrari driver Carlos Sainz (L) of Spain, who finished second, is congratulated by teammate Ferrari driver Charles Leclerc of Monaco, who finished first, in the qualifying for the Formula One Grand Prix of Miami at the Miami International Autodrome in Miami Gardens, USA, 07 May 2022.  EPA/BRENDAN SMIALOWSKI / POOL
Carlos Sainz e Charles Leclerc dopo le qualifiche a Miami (Ansa)

Miami (Stati Uniti), 7 maggio 2022 - Pole position di Charles Leclerc nel Gp di Miami di Formula 1. E prima fila tutta Ferrari sulla griglia di partenza, con Carlos Sainz secondo al termine di qualifiche entusiasmanti. Seconda fila targata Red Bull con Max Verstappen davanti a Sergio Perez. Errore fatale per l'olandese nell'ultimo giro disponibile per centrare la pole. Sarebbe stata una sfida sui millesimi con le Rosse. Che festeggiano un risultato a suo modo storico: è la prima volte che la Formula 1 corre sul nuovo circuito di Miami. Esordio bagnato da una marea di vip in tribuna tra cui la ex first lady Michelle Obama. Era dal 2004, era Schumacher, che le Ferrari non centravano la prima fila nei primi 5 Gran Premi della stagione. 

F1 Miami live, la gara di oggi in diretta. Orari e griglia di partenza

Le altre piazze: prestazione super per l'Alfa Romeo di Bottas, quinto in terza fila davanti alla Mercedes di Hamilton. Settima la Alpha Tauri di Gasly che ha preceduto la McLaren di Lando Norris e la Alpha Tauri di Tsunoda. Chiude la top ten la Aston Martin di Stroll. Eliminata in Q2 la Mercedes di Russell che ieri aveva fatto segnare il miglior tempo nelle libere. 

Sommario

Griglia di partenza

Così si scatterà domani a Miami sulla griglia di partenza:

Prima fila
1 Leclerc, 2 Sainz

Seconda fila
3 Verstappen, 4 Perez

Terza fila
5 Bottas, 6 Hamilton

Quarta fila
7 Gasly, 8 Norris

Quinta fila
9 Tsunoda, 10 Stroll

Sesta fila
11 Alonso, 12 Russell

Settima fila
13 Vettel, 14 Ricciardo

Ottava fila
15 Schumacher, 16 Magnussen

Nona fila
17 Zhou, 18 Albon

Decima fila
19 Latifi, 20 Ocon.

Q2

Sempre Ferrari e sempre Leclerc in Q2. Charles capofila in 1'29"130, seguito - così come nel Q1 - dalla Red Bull di Max Verstappen (distante appena 72 millesimi), terza piazza per la McLaren di Lando Norris. L'altra Ferrari di Carlos Sainz è quinta, Lewis Hamilton è settimo ma l'altra Mercedes di George Russell non supera il taglio ed è dodicesima. Eliminati anche Fernando Alonso (Alpine), Sebastian Vettel (Aston Martin), Daniel Ricciardo (McLaren) e Mick Schumacher (Haas)

Q1

Leclerc è il più veloce nel Q1. Il monegasco della Ferrari ferma il cronometro in 1'29"474. Quarto posto per il compagno di squadra Carlos Sainz, alle spalle delle due Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez. Eliminati Kevin Magnussen (Haas), Guanyu Zhou (Alfa Romeo), le Williams di Alexander Albon e Nicholas Latifi, oltre a Esteban Ocon, neppure al via delle qualifiche dopo il botto in FP3.

Leclerc e Sainz

"I fan sono pazzeschi, incredibile essere qui e vedere quanto lo sport sia cresciuto negli ultimi anni", le prime parole di Charles Leclerc dopo la pole. "È fantastico, nell'ultimo week-end ho commesso un errore in gara ma ora partiamo in pole e dobbiamo completare l'opera domani", aggiunge il monegasco. "La Red Bull è veloce nel rettilineo, noi in curva: sarà una battaglia dura, speriamo di avere la meglio". 

Soddisfatto anche Carlos Sainz. "Non è stato semplice ritrovare il feeling con la macchina dopo l'incidente di ieri ma ho mantenuto la calma e sono riuscito a tirare fuori due grandi giri", dice. "Non potevo chiedere di più, domani sarà interessante: avrò il massimo carico della macchina ma ho grande fiducia". 

Verstappen

Bicchiere mezzo pieno (con qualche ombra) per Max Verstappen. Era in lotta per la pole, un suo errore in impostazione di curva ha compromesso il tentativo di soffiare la pole a Leclerc. "Nel complesso sono soddisfatto, ieri ho fatto 4-5 giri e la giornata di oggi l'ho usata per imparare la pista", premette l'olandese. "Non è semplice da apprendere, da dove partivamo il lavoro è stato buono. Ma dobbiamo iniziare a renderci i weekend un po' meno difficili perché così è complicato", si lascia andare il pilota della Red Bull. L'iridato in carica guarda avanti con ottimismo: "Abbiamo una buona opportunità, la macchina è ben guidabile - sottolinea - Penso farà più caldo di oggi e potrebbe essere più pesante per le gomme, vediamo come si comporteranno".

Gp Miami: rivivi le qualifiche

 (L'articolo prosegue sotto)

Fp3

Nella terza sessione di prove libere il più veloce è stato Sergio Perez in 1'30"304. Alle spalle del messicano della Red Bull la Ferrari di Charles Leclerc (+0"194). Terzo posto per l'altra Red Bull di Max Verstappen (+0"345), che ha rischiato grosso negli ultimi minuti riuscendo a fermare la vettura a pochi metri dal muro. Settima posizione per la Ferrari di Carlos Sainz alle spalle di un ottimo Mick Schumacher su Haas, indietro le Mercedes di Lewis Hamilton (15°) e George Russell (17°). La terza sessione è stata interrotta per una bandiera rossa provocata dal botto dell'Alpine di Esteban Ocon: nessuna conseguenza per il pilota.

Il circuito

Debutto assoluto per il circuito di Miami costruito nei dintorni dello stadio dei Miami Dolphins e caratterizzato da tre rettilinei che agevoleranno i sorpassi grazie al Drs e alla potenza dei motori migliori. Lungo 5.41 chilometri, il circuito ricorda per certi versi Albert Park anche se offrirà maggiori spunti di sorpasso. 19 curve totali, curva 1 è già una occasione dopo il rettilineo dei box, ma anche l'allungo da curva 8 verso la difficile staccata di curva 11, a seguire una serie di S che immettono nel terzo lungo rettilineo verso il tornantino di curva 17, seguono due curvoni veloci che immettono sul traguardo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?