Charles Leclerc
Charles Leclerc

Singapore, 19 settembre 2019 – Lo scoglio più alto. La Ferrari, reduce dai successi di Spa e Monza, sfiderà le Mercedes e le Red Bull al Gp di Singapore, ormai classica in notturna del Mondiale di Formula 1, in programma domenica 22 settembre. Le caratteristiche della rossa mal si sposano con tracciati lenti e tortuosi come quello orientale, come già dimostrato in Ungheria, ma i nuovi aggiornamenti si spera possano renderla più competitiva. A Singapore si corre dal 2008: qui la Ferrari ha vinto due volte, nel 2010 con Fernando Alonso – quando i regolamenti erano completamente diversi – e con Sebastian Vettel nel 2015. Per il resto, in quattro delle ultime cinque edizioni, ha avuto la meglio la Mercedes, con unica eccezione proprio in occasione del trionfo del tedesco. Hamilton e Vettel sono i piloti con maggior successo: 4 vittorie a testa, ma per Seb tre sono arrivate in epoca Red Bull. La classifica Mondiale vede Hamilton saldamente in testa con 284 punti, segue Bottas a 221, Verstappen a 185 e Leclerc a 181.

Orari F1 Singapore 

Il weekend televisivo partirà alle 10.30 di venerdì con le prime libere, nel pomeriggio alle 14.30 libere 2. Al sabato si parte alle 12 con le libere 3 mentre le qualifiche andranno in onda alle 15. Gara a partire dalle 14.10. Tutti gli appuntamenti sono trasmessi live da Sky Sport Formula 1 sul canale 207, per quanto riguarda Tv8 è prevista la differita delle qualifiche alle 18 di sabato e della gara alle 18 di domenica.

Dirette tv Sky

Venerdì 20 settembre
Prove libere 1: 10:30
Prove libere 2: 14:30

Sabato 21 settembre
Prove libere 3: 12:00
Qualifiche: 15:00

Domenica 22 settembre
Gara: 14:10

Differite Tv8

Sabato 21 settembre
Qualifiche: ore 18:00

Domenica 22 settembre
Gara: ore 18:00

Classifica piloti

Classifica costruttori

Calendario - Risultati

Il circuito di Singapore 

Il circuito si snoda tra le strade cittadine di Singapore ed è lungo 5.063 metri, con velocità massime di 330 orari e minime di 90. La conformazione aiuta monoposto con un miglior compromesso tra velocità e agilità, per questo motivo Red Bull e Mercedes dovrebbero avere qualcosa in più della Ferrari. Vediamolo. Breve rettilineo di partenza da 310 orari, poi subito sinistra, destra, sinistra da seconda marcia per il primo allungo che porta al curvone a destra della 5, che immette nell’unico grande rettilineo del tracciato dove si raggiungono 330 orari per la violenta staccata della 6 di terza marcia. Qui inizia una parte lenta e mista, si alternano brevissimi allunghi a curve di 90 gradi, anche se la vera parte lenta inizia dalla 10. Alla 13 tornatino a sinistra da 90 orari per un allungo da 285 orari per la staccata della 14 a destra, dopo un’altra breve accelerazione arriva la S tra 16 e 17, accelerazione per arrivare nella zona dello stadio di calcio con due S in sequenza per arrivare alle ultime due curve da raccordare da 245 orari, che immettono nel rettilineo di arrivo.

false