Charles Leclerc
Charles Leclerc

Montecarlo, 17 maggio 2021 – È uno degli appuntamenti più sentiti dell’anno. Il circus della F1 fa tappa a Montecarlo, gara di casa di Charles Leclerc. Dopo aver saltato il 2020 a causa della pandemia, il Principato ritorna in tutto il suo splendore. Motori e moda, monoposto e ricchezza, competizione e glamour: a Montecarlo tutto lo sfarzo della Formula 1. Le prime gare hanno sancito la superiorità del duello tra Hamilton e Verstappen, ma l’ultimo settore di Barcellona, molto lento, lascia ben sperare in casa Ferrari per il tortuoso tracciato di Montecarlo. La rivale diretta, la Mclaren, scenderà in pista con una colorazione nuova in onore della Gulf.

Formula 1, Gp Montecarlo: FP3 e qualifiche live

Gp Montecarlo: prove libere in diretta

Sommario

Orari tv

Weekend articolato come sempre su tre giorni, con il tradizionale calendario di Monaco che inizia al giovedì. Si parte il 20 maggio con le Libere 1 alle 11.30 e le Libere 2 alle 15, poi il sabato Libere 3 alle 12 e Qualifiche alle 15. Domenica gara alle ore 15. L’intero fine settimana sarà trasmesso in diretta da Sky Sport Formula 1, canale 207, in streaming su Sky Go. Diretta in chiaro di qualifiche e gara su Tv 8.

Palinsesto Sky
Giovedì
Libere 1 ore 11.30
Libere 2 ore 15


Sabato
Libere 3 ore 12
Qualifiche ore 15 (in chiaro su Tv 8)

Domenica
Gara ore 15 (in chiaro su Tv 8)
 

Precedenti

Si corre per il titolo Mondiale nel Principato dal 1950 e il costruttore più vincente è Mclaren con 15 successi, segue Ferrari con 9, Lotus con 7, Brm e Mercedes con 5. Il pilota più vincente è Ayrton Senna con 6 vittorie a Montecarlo davanti a Graham Hill e Michael Schumacher con 5. Il pilota in attività con più successi è Lewis Hamilton con 3. Ci sono stati tre vincitori diversi nelle ultime 3 edizioni: vittoria di Vettel su Ferrari nel 2017, Ricciardo su Red Bull nel 2018 e Hamilton su Mercedes nel 2019. L’anno scorso il gran premio non si è disputato a causa pandemia.

Il circuito

Lungo 3.337 con 19 curve, il tracciato di Montecarlo è affascinante per la sua dislocazione tra le strade del Principato, ma non concede tante possibilità di sorpasso. In gara si effettueranno 78 giri per un totale di 260 chilometri. Il tempo record appartiene a Max Verstappen in 1’14”26’ ottenuto nel 2018. Una sola zona Drs, quella del rettilineo dei box, con detection zone poco prima della Rascasse. Difficile comunque sorpassare in curva 1, la staccata è stretta e non c’è spazio per affiancare due monoposto. Poi si sale verso la zona del casino con la Rivage e appunto la curva del Casino verso destra che porta alla discesa della Mirabeau. Picchiata verso il tornantino a sinistra del Loews, poi Portier e via sotto il tunnel fino alla staccata della nuova chicane. Parte finale con Tabaccaio e Piscine prima appunto di ritornare verso Rascasse e poi ultima curva con la Anthony Noghes.

Leggi anche - Gp di Spagna: le pagelle di Leo Turrini