Sebastian Vettel sul podio in Germania (foto Ansa)
Sebastian Vettel sul podio in Germania (foto Ansa)

Gp di Germania 2019, le pagelle di Leo Turrini

10 Vettel

La grande risposta di un fuoriclasse. Spesso criticato ingiustamente, Seb inventa un miracolo: ultimo al via, sfiora la vittoria. Un gigante.

10 Verstappen

Ormai è un classico: in circostanze estreme, trionfa l’olandese. Che si diverte a imporsi nonostante lo svarione in partenza.

9 Kvyat

Il russo regala un clamoroso podio alla ex Minardi, subendo solo in extremis il sorpasso della Rossa di Vettel. Bravo.

8 Raikkonen

Il vecchietto irriducibile porta ancora a punti la Alfa Romeo. All’inizio aveva addirittura tentato il sorpasso sulle Mercedes! Eterno.

8 Todt

Finalmente la federazione internazionale ne fa una giusta: multa al team e non penalizzazione a Leclerc per un pasticcio ai box.

7 Albon

Gara spettacolare del thailandese della Toro Rosso. Forse perché abituato alle tempeste d’oriente, sul bagnato si scatena.  Bravo.

5 Leclerc

Stava lanciandosi verso una possibile vittoria quando commette un evitabile errore. È un grande ma è ancora tanto giovane...

2 Hamilton

Il Re Nero sbaglia completamente gara. Fra errori e irregolarità, ne combina di cotte e di crude. Anche i migliori a volte si addormentano.

1 Bottas

Poteva recuperare in classifica sul capitano Mercedes ma nel finale firma l’autogol che trasforma in disfatta la domenica Mercedes.

0 Perez

Nel delirio iniziale sotto la pioggia il messicano è l’unico che va a sbattere provocando l’intervento della safety car.

Classifica piloti