Max Verstappen, vincitore a Hockenheim, in azione all'Hungaroring
Max Verstappen, vincitore a Hockenheim, in azione all'Hungaroring

Budapest, 1 agosto 2019 – La Formula 1 riparte dall’Ungheria dopo l’avvincente Gp della Germania, che ha visto Max Verstappen trionfare davanti a Sebastian Vettel e ad un sorprendente Daniil Kvyat. Sarà un’occasione di riscatto per la Mercedes dopo l’ultimo weekend nero, che ha visto il ritiro di Valtteri Bottas e i pochi punti racimolati da Lewis Hamilton solamente grazie alle penalizzazioni delle due Alfa Romeo. Vorrà rialzarsi anche Charles Leclerc, che ha perso un’ottima chance di vittoria a Hockenheim a causa di un suo errore. Chi invece vorrà confermarsi è Max Verstappen, con una Red Bull in super forma.

L’AERODINAMICA CONTA – Il rettilineo principale dell’Hungaroring rappresenta forse l’unico vero punto di sorpasso della pista. Si arriva in ottava marcia e con il Drs spalancato alla forte staccata di curva 1, da affrontare in terza marcia verso destra. Si torna sul gas in discesa per affrontare la 2 verso sinistra, poi si torna in salita verso destra per affrontare la 3 a tutta velocità. Si arriva quindi alla parte più guidata del tracciato, che inizia con il rapido cambio di direzione verso sinistra di curva 4, da affrontare in sesta marcia. Segue la 5 verso destra, da percorrere a media velocità, per arrivare alla chicane della 6 e la 7, un destra-sinistra in terza marcia. Si affrontano poi le curve 8, 9, 10 e 11, una sequenza di cambi di direzione, che ricordano le Becketts di Silverstone, da affrontare a media velocità. Si approda quindi nella parte finale del tracciato, con la 12 da affrontare verso destra in quarta marcia e successivamente la 13 verso sinistra, questa in terza marcia. Si affronta l’ultima curva, la 14, verso destra e in quarta marcia, prima di tornare sul traguardo. 

PRECEDENTI – La prima edizione del Gp dell’Ungheria risale al 1986, quando fu la Williams di Nelson Piquet a tagliare il traguardo per prima. La scorsa stagione fu la Mercedes di Lewis Hamilton a vincere, ma negli ultimi anni si sono divisi equamente i successi lui e Sebastian Vettel con la Ferrari, oltre ad un exploit di Daniel Ricciardo su Red Bull. L’albo d’oro dei vincitori dell’Hungaroring vede in Lewis Hamilton il dominatore assoluto con 6 trionfi, segue con 4 Michael Schumacher. Per quanto riguarda invece i costruttori, la McLaren è padrona indiscussa di questo tracciato con 11 vittorie, ben 4 in più di Ferrari e Williams

ORARI TV 

SKY 

VENERDI’ 2 AGOSTO

Ore 11: Prove libere 1 F1
Ore 15: Prove libere 2 F1

SABATO 3 AGOSTO

Ore 12: Prove libere 3 F1
Ore 15: Qualifiche F1

DOMENICA 4 AGOSTO

Ore 15.10: Gara F1

TV 8

SABATO 3 AGOSTO

Ore 18: Qualifiche (differita)

DOMENICA 4 AGOSTO

Ore 18: Gara (differita)