Maurizio Arrivabene / Mattia Binotto: 10
Maurizio Arrivabene / Mattia Binotto: 10

Silverstone, 8 luglio 2018 - Caduta di stile della Mercedes. Il team principal, Toto Wolff, parlando a Sky Sports Uk, si è lasciato andare a commenti poco sportivi, ancora nervoso per non aver vinto il Gp di casa: "È la seconda volta che ci buttano fuori dopo Le Castellet. Sono tanti punti nel mondiale costruttori. Per dirla con le parole di James Allison 'pensate sia una cosa deliberata o frutto dell'incompetenza?' A voi il giudizio". Parole pesanti, che forse qualcuno ha fatto notare, così su Sky Italia il tono cambiava: "Non ho detto che era deliberata, era una battuta, ma è stancante quando succedono queste cose, è la seconda volta in tre gare che rovinano la gara a pilota e squadra".

Sebastian Vettel: 10

Gp Silverstone 2018, capolavoro di Vettel a casa di Hamilton. La classifica aggiornata

Certo anche Lewis Hamilton aveva già sbuffato dopo la gara: "Sono due gare che le Ferrari buttano fuori due Mercedes e prendono penalità molto leggere" rifiutando si poi di stringere la mano a Kimi Raikkonen, reo di averlo toccato alla terza curva costringendolo a inseguire tutto il Gp. Tra parentesi Kimi ha riconosciuto senza problemi di aver commeso un errore: "Alla terza curva ho avuto un bloccaggio ed ho colpito Lewis. Lui si è girato, è stato un mio errore ed a volte succede, non è stata una gara lineare per me. Mi son preso i 10 secondi e sono tornato a lottare", ha commentato Iceman, freddo, ma onesto, come sempre.

La rabbia di Lewis e il sorriso di Seb

L'ululato di Wolff, e l'uscita dell'ingegnere britannico Allison, comunque sono giunti alle orecchie di Maurizio Arrivabene, team principal della Ferrari, che non sembra aver gradito la mancanza di stile degli avversari: "Se veramente ha detto una cosa del genere, dovrebbe vergognarsi. Ha lavorato molti anni a Maranello (James Allison ndr) e due lire da Maranello le ha portate via. Bisogna essere eleganti e saper perdere". 

Il capo del team di Maranello non nasconde la forte delusione: "Se vogliono insegnarci a essere dei gentleman, cominci lui per primo. Mi ha veramente dato fastidio, poi incompetente a chi? A Kimi? Chi è lui per giudicare un pilota in macchina", ha chiuso, quasi volesse non andar oltre, anche perché il campionato è ancora lungo. 

Nicole Scherzinger