Max Verstappen (Ansa)
Max Verstappen (Ansa)

Zandvoort, 4 settembre 2021 - Il Gran Premio d'Olanda di Formula 1 si preannuncia pirotecnico, con la prima fila della griglia di partenza composta da Max Verstappen e Lewis Hamilton. Il pilota della Red Bull ha piazzato una super pole position col tempo di 1:08.885 nel GP di casa, mettendosi alle spalle il rivale britannico per soli 38 centesimi. Una qualifica strepitosa, ricca di emozioni, incidenti e tempi veloci nella splendida cornice del circuito di Zandvoort.

F1 Gp Olanda 2021 live, segui qui la gara in diretta

La top ten la completano Bottas in terza posizione, Gasly su AlphaTauri, Leclerc e Sainz su Ferrari in quinta e sesta, un incredibile Giovinazzi in settima sull'Alfa Romeo, Ocon e Alonso su Alpine e Ricciardo su McLaren. Delude Norris, solo tredicesimo, ma soprattutto il Checo Perez, che con la seconda Red Bull si è ritrovato escluso nel Q1 a causa del traffico che gli ha impedito di effettuare l'ultimo tentativo per il giro veloce; il messicano scatterà solamente sedicesimo e non potrà spalleggiare il suo compagno di squadra nella lotta valida per le prime posizioni contro le Mercedes.

Strategie di gara


La pista di Zandvoort è una new entry nel calendario del Circus: la nuova struttura del circuito con curve dal banking accentuato stresserà parecchio gli pneumatici Pirelli. I dati raccolti dai team sono pochi e sono stati tutti ottenuti durante le prove libere di questo weekend. La pista ha mostrato un'evoluzione molto rapida anche solo nel corso delle qualifiche, motivo per il quale i tempi si sono costantemente abbassati col migliorare del grip. Le gomme potrebbero dunque soffrire domani pomeriggio, anche se le scuderie dovrebbero prepararsi con una strategia che prevede un singolo pit-stop.

Tutti i top dieci scatteranno con le rosse, le soft, che garantiranno pochi giri di vita. Da capire i piani degli altri piloti, che dovrebbero comunque optare per le gomme gialle in un circuito caratterizzato da curve molto veloci e che necessitano di ottima aderenza per scaricare a terra tutta la potenza al meglio e non perdere troppo tempo rispetto ai rivali.

Il favorito per la vittoria è Max Verstappen, anche se le Mercedes hanno mostrato grandi miglioramenti nel corso di questi due giorni tra libere e qualifiche. Sarà dunque battaglia aperta tra l'olandese ed Hamilton, col solito Bottas pronto eventualmente ad inserirsi in caso di scatto positivo al via. Gasly sarà la variabile impazzita del fine settimana, mentre il suo compagno di squadra Tsunoda ha sofferto parecchio. Bene le Ferrari, dalle quali si aspetta una domenica solida in zona punti.

Leggi anche: Paralimpiadi Italia, storica tripletta nei 100 metri