Vittoria di Daniel Ricciardo (Ansa)
Vittoria di Daniel Ricciardo (Ansa)

Monza, 12 settembre 2021 - Gara velocissima e spettacolare sul circuito di Monza dove la McLaren ritorna al successo con una doppietta e dopo il clamoroso incidente Hamilton-Verstappen che ha eliminato entrambi i protagonisti del Mondiale dalla sfida finale (L'olandese è stato penalizzato di 3 posizioni in griglia nel Gp di Russia). Daniel Ricciardo ha vinto il Gp d'Italia davanti al compagno di squadra Lando Norris, per una storica doppietta dalle McLaren che hanno dimostrato di avere grande velocità sui rettilinei monzesi. Sergio Perez, terzo al traguardo, avrebbe salvato il week end della Red Bull se non fosse stato penalizzato di 5 secondi per non aver restituito una posizione a Leclerc, facendo così salire sul podio Valtteri Bottas che con la sua Mercedes ha fatto una rimonda dall'ultima posizione di partenza. Ferrari al quarto posto con Charles Leclerc, poi quinto posto finale di Perez penalizzato, e seguito da Carlos Sainz sesto. Poi l'Aston Martin di Lance Stroll, l'Alpine di Fernando Alonso, la Williams di George Russell e decimo Esteban Ocon con l'altra Alpine. Delusione per Antonio Giovinazzi con l'Alfa Romeo che dopo una bella partenza che l'aveva portato al sesto posto, si è toccato con Sainz ed è finito in fondo al gruppo: 13° al traguardo. 

Gp Monza: le pagelle di Leo Turrini

Incidente Hamilton-Verstappen a Monza: ecco cosa è successo

Incidente Hamilton-Verstappen alla prima variante (Ansa)

Sommario:

Gp Monza: orari e dove vederlo in tv

Le classifiche: piloti costruttori

I protagonisti

"Ha funzionato molto bene tutto nel weekend, già da ieri andava tutto alla grande per me. Onestamente anche con la mia partenza non c'era la garanzia di poter restare sempre in testa. Restare davanti da inizio a fine non penso che qualcuno potesse aspettarselo. Sentivo buone sensazioni fin dal venerdì, da dopo agosto mi sono ritrovato, fare doppietta per la McLaren è un risultato enorme. Mi mancano le parole". Lo ha detto il pilota della McLaren, Daniel Ricciardo, al termine del Gran Premio d'Italia a Monza che lo ha visto tornare alla vittoria dopo tre anni e mezzo: "Ho fatto finta di andare piano per tutto l'anno per poi sorprendere qua - ha aggiunto l'australiano scherzando - Terzi e quarti posti non mi interessano, volevo solo vincere e ci sono riuscito oggi". Ricciardo, di origini italiane, saluta poi il pubblico di Monza: "Avevo visto Charles al secondo posto, pensavo di poter vedere una Ferrari sul podio, ma spero che la mia presenza come non italiano sia abbastanza buona per i tifosi".

"È un grande momento per il team, che vorrei ringraziare per questo secondo posto. È stato un weekend magnifico. È splendido realizzare una doppietta, sono felice per Ricciardo: era questo il nostro obiettivo. Si punta sempre alla vittoria, ma come scuderia non potevamo sperare in un finale migliore". Così Lando Norris dopo la doppietta della McLaren che mancava dal 2010 (GP Canada: primo Hamilton, secondo Button).

"Partire da così dietro non è mai semplice, ho detto al team che sarei salito sul podio e ci sono riuscito. Non potevo fare di più considerando la posizione di partenza". Solo le parole di Valtteri Bottas che con la sua Mercedes ha rimontato dalla 20esima posizione in griglia di partenza dino al terzo posto finale: "E' stato un weekend molto forte (ieri ha vinto la Sprint Race, ndr), ora aspetto la prossima gara, non vedo l'ora", conclude il finlandese.

"Oggi ho dato il 200%. I tifosi non saranno contenti di vederci quarti, ma se guardiamo dove eravamo l'anno scorso e dove siamo adesso è un grande step in avanti. Non siamo dove vogliamo essere, ma ammettiamo di aver fatto passi in avanti". Lo ha detto il pilota della Ferrari, Charles Leclerc, che a chiuso al quarto posto: "Il cuore lo metto sempre, a volte si vede di più e quando si nota mi fa piacere. Oggi si è visto perché potevamo risorpassare qualche macchina e c'ho provato con Bottas - ha aggiunto il pilota monegasco ai microfoni di Sky Sport - Quarto posto, va bene così. La performance personale è una delle mie migliori in Formula 1. Sono veramente contento quando siamo così vicini al podio".

L'ordine d'arrivo

L'ordine di arrivo del Gran premio d'Italia andato in scena sul circuito di Monza:

1. Daniel Ricciardo (Aus) McLaren 1h21'54"365
2. Lando Norris (Gbr) McLaren +1"747
3. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes +4"921
4. Charles Leclerc (Mon) Ferrari +7"390
5. Sergio Perez (Mex) Red Bull +8"723
6. Carlos Sainz (Esp) Ferrari +10"535
7. Lance Stroll (Can) Aston Martin +15"804
8. Fernando Alonso (Esp) Alpine +17"201
9. George Russell (Gbr) Williams +19"742
10. Esteban Ocon (Fra) Alpine +20"868
11. Nicholas Latifi (Can) Williams +23"743
12. Sebastian Vettel (Ger) Aston Martin +24"621
13. Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo +27"216
14. Robert Kubica (Pol) Alfa Romeo +29"769
15. Mick Schumacher (Ger) Haas +51"088
Non classificati
Nikita Mazepin (Rus) Haas
Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes
Max Verstappen (Ned) Red Bull
Yuki Tsunoda (Jpn) AlphaTauri
Pierre Gasly (Fra) AlphaTauri
Giro più veloce: (53°) Daniel Ricciardo (McLaren) in 1'24"812 alla media di 245.894 km/h




















La classifica piloti

Questa la classifica del Mondiale piloti aggiornata dopo il Gran premio d'Italia, 14esima tappa del campionato di Formula 1.

1. Max Verstappen (Ned) 226.5 punti
2. Lewis Hamilton (Gbr) 221.5
3. Valtteri Bottas (Fin) 141
4. Lando Norris (Gbr) 132
5. Sergio Perez (Mex) 118
6. Charles Leclerc (Mon) 104
7. Carlos Sainz (Esp) 97.5
8. Daniel Ricciardo (Aus) 83
9. Pierre Gasly (Fra) 66
10. Fernando Alonso (Esp) 50
11. Esteban Ocon (Fra) 45
12. Sebastian Vettel (Ger) 35
13. Lance Stroll (Can) 24
14. Yuki Tsunoda (Jpn) 18
15. George Russell (Gbr) 15
16. Nicholas Latifi (Can) 7
17. Kimi Raikkonen (Ita) 2
18. Antonio Giovinazzi (Ita) 1
19. Mick Schumacher (Ger) 0
20. Nikita Mazepin (Rus) 0
21. Robert Kubica (Pol) 0



















Gp Monza: rivivi la gara

La griglia di partenza

La griglia di partenza del Gran premio d'Italia di Formula 1 a Monza, 14/a prova del Mondiale.

- Prima fila:
Max Verstappen (Ola/Red Bull-Honda)
Daniel Ricciardo (Aus/McLaren-Mercedes)
- Seconda fila:
Lando Norris (Gb/McLaren-Mercedes)
Lewis Hamilton (Gb/Mercedes)
- Terza fila:
Charles Leclerc (Mon/Ferrari)
Carlos Sainz (Spa/Ferrari)
- Quarta fila:
Antonio Giovinazzi (Ita/Alfa Romeo-Ferrari)
Sergio Perez (Mes/Red Bull-Honda)
- Quinta fila:
Lance Stroll (Can/Aston Martin-Mercedes)
Fernando Alonso (Spa/Alpine-Renault)
- Sesta fila:
Sebastian Vettel (Ger/Aston Martin-Mercedes)
Esteban Ocon (Fra/Alpine-Renault)
- Settima fila:
Nicholas Latifi (Can/Williams-Mercedes)
George Russell (Gb/Williams-Mercedes)
- Ottava fila:
Yuki Tsunoda (Gia/AlphaTauri-Honda)
Nikita Mazepin (Rus/Haas-Ferrari)
- Nona fila:
Robert Kubica (Pol/Alfa Romeo-Ferrari)
Mick Schumacher (Ger/Haas-Ferrari)
- Decima fila:
Pierre Gasly (Fra/AlphaTauri-Honda)
Valtteri Bottas (Fin/Mercedes).