Leclerc e Vettel
Leclerc e Vettel

Shangai, 11 aprile 2019 - La Ferrari prova a mettersi alle spalle il weekend rocambolesco del Bahrain. Nel prossimo fine settimana la Formula 1 sarà di scena in Cina, dove il Cavallino Rampante non festeggia il successo dal 2012, quando a trionfare fu Fernando Alonso. Un percorso ostico insomma per la scuderia di Maranello, anche a sentire le parole di Sebastian Vettel e Charles Leclerc. "Mi aspetto che le Mercedes siano più vicine rispetto al Bahrain". Queste le prime impressioni del quattro volte campione del Mondo in vista del Gran Premio a Shanghai.

"Credo che ci sarà una battaglia molto ravvicinata tra noi e la Mercedes. Rispetto all'Australia, in Bahrain le nostre prestazioni sono state migliori, mentre la stessa cosa non si può dire dell'affidabilità - sottolinea il pilota tedesco - Se riusciremo a far combaciare le due cose, la situazione sarà buona e questo è il nostro obiettivo. Sarà la terza gara della stagione, una pista diversa con condizioni diverse. Vedremo cosa accadrà. Qui c'è più di un rettilineo ma anche alcune curve e dobbiamo andare bene in tutti i settori".

Sulla stessa falsariga le dichiarazioni di Leclerc. "Sicuramente mi sentivo molto più a mio agio in Baharin, ma non ancora come vorrei. Anche con la squadra in generale, non conosco ancora tutte le persone e con chi devo parlare in alcuni momenti. Sembra una stupidaggine ma è abbastanza importante durante tutto il weekend - racconta il classe '97 - Ci sarà un miglioramento da questo punto di vista e anche sulla guida. Darò di tuto per il tutto per il titolo, ma non so se sono pronto, è ancora abbastanza presto".