F1 Gp Canada 2019, il podio (Ansa)
F1 Gp Canada 2019, il podio (Ansa)

Montreal, 9 giugno 2019 - Lewis Hamilton vince il Gp del Canada 2019, settimo appuntamento della stagione di Formula 1.  Beffato Sebastian Vettel che ha condotto al comando praticamente tutto il Gran Premio, tagliando il traguardo davanti al britannico. Un errore al 48esimo giro è costato a Vettel una penalizzazione di 5 secondi (che fa discutere) che lo ha relegato in seconda posizione dopo l'arrivo. Sul podio anche la Ferrari di  Charles Leclerc terzo davanti a Valtteri Bottas, che nelle ultime tornate ha strappato il giro veloce al monegasco.  Il tedesco era partito in pole position davanti al Re Nero, battuto in qualifica per due centesimi. La classifica piloti vede dilagare ulteriormente Hamilton che sale a 162 punti. Bottas secondo a 133 punti. Vettel, terzo, è a 100 punti.

Ferrari pronta al ricorso

F1 Gp Canada, le pagelle di Leo Turrini

L'ordine d'arrivo

L'errore di Vettel 

Siamo al giro 48, Vettel sbaglia l'ingresso in chicane e va sull'erba. Rientrando, allarga leggermente la traiettoria sulla destra: non è chiaro se l'accorrente Hamilton venga ostacolato in maniera irregolare dalla manovra che sembra, comunque, involontaria. Sicuro il britannico alza il pedale dall'acceleratore. Fatto sta che Seb mantiene il comando, ma viene penalizzato dai giudici di 5 secondi (dopo il reclamo della Mercedes). A Vettel, al termine della gara, vengono tolti anche due punti dalla licenza piloti. 

IL VIDEO

IL GESTO DI VETTEL - Al termine del Gran Premio, il tedesco è furioso. Entra nel parco auto e sposta il numero "1" assegnato alla Mercedes per metterlo davanti alla sua Ferrari. Il numero "2" che era davanti alla sua macchina lo sistema di fronte a quella del Re Nero. 

Poi, visibilmente, contrariato, sale sul podio. Applaude Hamilton, riceve il trofeo, e si produce in festeggiamenti molto freddi. Unico sorriso e abbraccio per il compagno di squadra Leclerc. Pioggia di "boo" dal pubblico nei confronti di Hamilton. Ma Vettel difende il britannico: "Non è colpa sua". 

LE VOCI DEI PROTAGONISTI - "Non è giusto. Dove sarei dovuto andare?''. Già nelle conversazioni via radio, al termine del Gp, traspare tutta la rabbia di Sebastian Vettel.  "Non così, non posso perdere così. Ero in un punto cieco, ero bloccato e praticamente a muro". dice poi il tedesco. "Il pubblico deve contestare questa decisione assurda", si sfoga.  "Lewis è stato piu' veloce di me, ma siamo stati bravi a stare davanti, sul resto chiedete alla gente cosa pensano - afferma dal podio - E' stato un spettacolo fantastico, Lewis mi ha mostrato tanto rispetto. La gente non dovrebbe contestarlo", conclude. Prima di alzare ancora i toni: "Sono incazzato, Lewis era più veloce, ma oggi noi abbiamo tagliato il traguardo per primi", insiste. 

"Non è questo il modo in cui avrei voluto vincere - ammette Lewis Hamilton -, ma l'ho forzato per commettere un errore", precisa . "Ho dovuto allargare, èun peccato ma queste sono le corse", dice ancora.  "Lui ha la sua opinione, ma quando ritorni in pista devi cercare di essere sicuro e di mantenere la sicurezza - prosegue - Se potevo superarlo? Alla fine no perché faticavamo con i freni, quando lui ha commesso l'errore ero più vicino", sottolinea. "Sarebbe stato difficile superarlo in pista", ammette ancora. Infine un ringraziamento al team per il lavoro svolto nelle ore pre-gara quando si p palesato un problema di natura idraulica: "Voglio soltanto dire grazie al mio team perché non sarei qui stasera se non ci fosse stato il loro lavoro".

Si dice "abbastanza contento" della prestazione Charles Leclerc. "Siamo stati abbastanza veloci, ma devo migliorarmi in qualifica perché il passo gara è molto forte", spiega. E torna sull'episodio che è costato la vittoria a Vettel. "Sono deluso per il team, non so cosa sia successo a Sebastian ma la squadra meritava una vittoria". E ancora: "Torneremo più forti e speriamo che la vittoria arrivi presto, continueremo a spingere. Era abbastanza difficile dare filo da torcere a quelli davanti".

Rivivi la diretta

LIVE TWEET 

Finale: Vettel taglia il traguardo davanti ad Hamilton che vince perché il tedesco è stato penalizzato di 5 secondi. Terzo Leclerc, poi Bottas. 

Giro 68 - Circa un secondo tra Vettel ed Hamilton

Giro 65 - Vettel ha poco più di un secondo su Hamilton. Leclerc a 7 secondi dal britannico.

Giro 63 - Giro veloce per Leclerc (1'14"356) che è a 8 secondi da Hamilton. Il britannico a 5 decimi dal tedesco

Giro 62 - Vettel guida con 1"5 su Hamilton a 8 giri dal termine. Arrivare a 5 secondi sembra un'impresa impossibile

Giro 60 - Hamilton chiede più potenza ai box

Giro 59 - Per vincere, Vettel deve arrivare con 5 secondi di vantaggio su Hamilton. A 12 giri dal termine ha 2"5 sul britannico

Giro 58 - Cinque secondi di penalità per Vettel "per aver spinto Hamilton fuori pista".

Giro 54 - Le posizioni: Vettel davanti ad Hamilton, Leclerc, Bottas e Verstappen. Sul tedesco grava il rischio penalità dopo che la Mercedes ha richiesto un approfondimento sulla manovra di Vettel dopo l'uscita sull'erba. 

Giro 50 - Vettel "under investigation" per l'uscita sull'erba e, soprattutto, per il modo in cui rientrato in pista. Attesa per il verdetto dei giudici di gara. Rischia penalità, che potrebbe essere di 5 secondi

Giro 49 - Verstappen ai box

Giro 48 - Vettel sull'erba in chicane, ma riesce a tenere la posizione su Hamilton che non sfrutta l'errore del tedesco che ora rischia la penalizzazione. 

Giro 46 - Vettel e Hamilton vicinissimi

Giro 45 - Hamilton a un secondo di Vettel, nuov giro velcoe di Bottas che scende sotto l'1'15 e avvicina Verstappen

Giro 44 - Giro veloce di Bottas: 1'15"046

Giro 42 - Vettel risponde ad Hamilton, giro veloce: 1'15"208

Giro 39 - Hamilton vicinissimo a Vettel, meno di un secondo fra i due. Bottas supera Ricciardo

Giro 36 - Vettel in modalità 'saving', Hamilton si avvicina ed è a 2"450

Giro 35 - Hamilton riduce il distacco a 3 secondi da Vettel: giro veloce per il britannico in 1'15"234. Le posizioni dopo i primi pit stop: Vettel davanti ad Hamilton, poi Leclerc, Verstappen, Ricciardo e Bottas. Il monegasco della Ferrari ha sfruttato le gomme fresche per superare l'olandese della Red Bull che però non ha effettuato soste. Emozionante la lotta tra Ricciardo e Bottas per la quinta posizione. 

Giro 34 - Leclerc rientra ai box al termine del 33esimo giro: torna in pista dietro a Verstappen

Giro 32 - Rientrato anche Bottas, manca solo Leclerc che sta perdendo secondi su Vettel, Hamilton e Verstappen

Giro 29 - Rientrato Hamilton, oltre 4 secondi da Vettel, Leclerc prosegue in testa al Gp. Giro veloce di Vettel: 1'15"333

Giro 28 -Hamilton ancora non rientra, Leclerc neppure. I due sono a meno di due secondi di distanza. Vettel vola

Giro 27 - Vettel ai box, Hamilton ancora non rientra. Momento decisivo. Il tedesco rientra in terza posizione davanti a Bottas: davanti ha pista libera

Giro 26 - I tre davanti ancora non rientrano. Vettel ha 1"7 su Hamilton che tiene Leclerc a 2"7

Giro 24 - Leclerc a 2"8 da Hamilton che segue Vettel a 1"8

Giro 22 - Nuovo giro veloce di Leclerc: 1'16"515. Si porta a 3"3 da Hamilton

Giro 20 - Il box a Vettel: "Piano B". Probabile un cambio di strategia da parte della Ferrari. Il tedesco, nel frattempo, ha riportato il suo vantaggio a 2 secondi e mezzo su Hamilton. "Piano B" anche per Leclerc

Giro 18 - Giro veloce di Charles Leclerc: 1:16"533. Hamiton si avvicina a Vettel, frenato da un doppiaggio: è a 1"7 dal tedesco

Giro 17 - Hulkenberg ai box. Giovinazzi tocca il mura in uscita dall'ultima chicane prima del rettilineo finale

Giro 15 - Vettel, Hamilton e Leclerc devono ancora rientrare ai box. Il tedesco conserva 2 secondi e mezzo sul britannico che tiene il monegasco a 4 secondi. Hulkenberg quarto a quasi 13 secondi da Leclerc. Solo Gasly e Ricciardo, tra gli uomini di testa, hanno effettuato il primo pit stop. 

Giro 11 - Gara difficile per Bottas che fatica a difendere la quinta posizione da Max Verstappen. 

Giro 9 - Problema all'anteriore destra per Lando Norris, costretto al ritiro: bandiera gialla

Giro 7 - Vettel guida con oltra 2 secondi su Hamilton che, a sua volta, ha un margine di 3 secondi abbondanti su Leclerc. Attesa per il primo giro di pit stop: Gasly ai box

Giro 1 - Vettel conserva la prima posizione in partenza, Hamilton secondo tallonato da Leclerc che ha provato il sorpasso alla prima curva. Poi Ricciardo, Gasly e Hulkenberg che infila Bottas al via.  

La nuova classifica piloti

Orari F1, il Gp del Canada in tv

 

Montreal, strategia gomme