Lewis Hamilton (Ansa)
Lewis Hamilton (Ansa)

San Paolo, 13 novembre 2021 - Valtteri Bottas scatterà dalla pole position nella gara di domani del Gran Premio del Brasile di Formula 1. Il pilota della Mercedes ha bruciato al via della Sprint Qualifying Max Verstappen, che scattava dalla prima posizione dopo la penalizzazione di Lewis Hamilton. Proprio il campione del mondo britannico è stato il protagonista assoluto di questa corsa sprint: dall'ultima posto in griglia di partenza ha completato una clamorosa rimonta che lo ha portato a tagliare il traguardo in quinta posizione. Domani Hamilton scatterà dunque dalla decima posizione, per via dell'altra penalizzazione riguardante la sostituzione dell'ICE. Grande corsa per Carlos Sainz, che piazza la Ferrari al terzo posto davanti alla Red Bull di Sergio Perez; settimo Charles Leclerc, che scalerà in sesta posizione.

F1 Gp del Brasile, Sprint race: primo Bottas, davanti a Verstappen. La griglia di partenza

GP Brasile: le strategie di gara


Il format della Sprint Qualifying concederà alle scuderie di scegliere la mescola degli pneumatici al via del Gran Premio di domani sera. Quasi tutti dovrebbero puntare sulle gomme medie per poi scegliere, in corso d'opera, se passare alle soft oppure alle dure nel secondo stint. Per coloro che opteranno per le bianche si tratterà certamente di una gara ad una sola sosta.

Sul passo gara la Mercedes e la Red Bull sono molto vicine. Hamilton potrebbe sfruttare il nuovo motore per andare a caccia di un'altra rimonta e, perché no, di una clamorosa vittoria. Il passo mostrato oggi dal britannico con le gomme medie è stato spaventoso e Verstappen non potrà certo dormire sonni tranquilli. La Ferrari se la giocherà con la McLaren per essere la terza forza in questo weekend, esattamente come accaduto finora durante l'arco di tutto il Mondiale. La sorpresa, che ormai non lo è più, potrebbe essere rappresentata da Pierre Gasly; il francese dell'Alpha Tauri scatterà dal settimo posto e ha messo a segni ottimi tempi durante le Prove Libere.

Leggi anche: Irlanda del Nord-Italia, emergenza infortuni per Mancini