Il team Ferrari lavora sulla monoposto di Kimi Raikkonen (Ansa)
Il team Ferrari lavora sulla monoposto di Kimi Raikkonen (Ansa)

San Paolo, 8 novembre 2018 - A due settimane dall'appuntamento di Città del Messico, la Formula 1 torna in pista per il Gran Premio del Brasile 2018 sull'autodromo José Carlos Pace, conosciuto più semplicemente come circuito di Interlagos. L'ultima gara in Messico ha visto la Red Bull di Max Verstappen trionfare mentre è andata male al compagno di squadra, Daniel Ricciardo, che ha vissuto l'ennesimo ritiro in gara. Ottima prova per le Ferrari che hanno occupato i restanti gradini del podio con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen. La Mercedes ha sofferto invece per la seconda gara consecutiva: Hamilton ha festeggiato la vittoria del quinto titolo iridato fuori dal podio e Bottas (5°) è stato addirittura doppiato. Così la Rossa conserva ancora qualche speranza sul titolo costruttori. 

Di seguito il programma con gli orari tv del weekend e le info per seguire prove libere, qualifiche e gara in diretta tv. Tutti i live, al solito, sono disponibili per gli abbonati Sky su Sky Sport F1 HD (canale 206 del satellite), le dirette di qualifiche e gara - come nel precedente appuntamento del Messico - saranno inoltre disponibili in chiaro su Tv8.

Venerdì 9 novembre

Ore 14: prove libere 1 – diretta su Sky SportF1 HD

Ore 18: prove libere 2 – diretta su Sky SportF1 HD

Sabato 10 novembre

Ore 15: prove libere 3 – diretta su Sky SportF1 HD

Ore 18: qualifiche – diretta su Sky SportF1 HD e Tv8

Domenica 11 novembre

Ore 18.10: la gara – diretta su Sky SportF1 HD e Tv8

IL PUNTO DEL MONDIALE -  Lewis Hamilton in Messico ha potuto festeggiare il quinto titolo iridato in carriera con due gare d'anticipo: è irrangiungibile ormai con i suoi 358 putni in classifica. Dietro i due piloti della Ferrari, Sebastian Vettel (294 pt) e Kimi Raikkonen (236). Sarà importante per Iceman difendere il terzo posto in classifica per potersi congedare al meglio dalla scuderia. Ai piedi del podio seguono infatti a breve distanza Valtteri Bottas (227 pt) e Max Verstappen (216), con Daniel Ricciardo (146) tagliato fuori dai giochi a causa dei numerosi ritiri (ben 5 nelle ultime 9 gare) patiti nella seconda parte di stagone. Per quanto riguarda i team, la Mercedes (585) comanda davanti alla Ferrari (530) con quest'ultima chiamata ad una rimonta quasi impossibile per portare a casa il titolo costruttori a 10 anni di distanza dall'ultima volta.

Classifica piloti

Classifica costruttori

IL CIRCUITO - Lungo 4309 metri suddivisi in 15 curve, l'autodromo José Carlos Pace è stato inaugurato nel 1940 ospitando 36 edizioni (35 valevoli per il mondiale) del Gran Premio del Brasile. Inizialmente conosciuto come circuito di Interlagos, è stato dedicato all'omonimo pilota brasiliano (che qui ottenne l'unica vittoria in F1) dopo la sua prematura scomparsa. Tornato definitivamente in calendario nel 1990 dopo le pesanti modifiche al layout, si tratta di un tracciato molto veloce e tortuoso nonché di uno dei più brevi in termini di tempo impiegato dai piloti per percorrerne un giro. A causa delle imprevedibili condizioni metereologiche e del recente riposizionamento in calendario (passato da aprile a ottobre/novembre dal 2004), il circuito di Interlagos ha dato vita a numerose gare spettacolari e, soprattutto, decisive ai fini dell'assegnazione dell'iride. Dal 2005 al 2009, infatti, i campioni del mondo hanno sempre festeggiato la vittoria del titolo piloti al termine della manifestazione. Impossibile non menzionare, inoltre, le edizioni 2007, 2008 e 2012 le quali hanno concluso le rispettive stagioni con finali al cardiopalma che han visto Raikkonen, Hamilton e Vettel prevalere nella rincorsa iridata sui rispettivi rivali. La 2008, in particolare, è tuttora l'unica nella storia ad aver visto un pilota tagliare il traguardo da campione del mondo (il pilota di casa e vincitore, Felipe Massa) senza poi conquistare effettivamente il titolo iridato. Qui, inoltre, Michael Schumacher ha disputato la sua ultima gara al volante della Ferrari (2006) nonché l'ultima corsa della propria carriera (2012). Il pilota più vincente è lo stesso Schumacher con 4 successi mentre tra i piloti in attività il primato appartiene a Sebastian Vettel, autore di 3 trionfi l'ultimo dei quali conseguito durante la scorsa edizione davanti a Bottas e Raikkonen.

PAGELLE F1_34625771_194025