Formula 1, Charles Leclerc (LaPresse)
Formula 1, Charles Leclerc (LaPresse)

Spielberg, 26 giugno 2019 - A una sola settimana dall'appuntamento di Le Castellet, la Formula 1 torna nuovamente in pista per il Gp d'Austria, valido per il mondiale 2019. Il nono gran premio della stagione (dei 21 totali previsti in calendario) si disputa sul Red Bull Ring di Spielberg. Nell'ultima gara in Francia, Lewis Hamilton ha ottenuto la sesta vittoria stagionale (quarta consecutiva) davanti a Valtteri Bottas e Charles Leclerc. Prosegue, dunque, la marcia trionfale del britannico verso il sesto titolo, impresa che lo avvicinerebbe ulteriormente a Michael Schumacher, primatista con sette. Con la stagione quasi giunta a metà, nessun team è riuscito infatti ad impensierire la Mercedes nella sua corsa all'ottava iride, sesta consecutiva, grazie al monopolio instaurato con l'avvento dell'era turbo-ibrida. Per questo gran premio, l'obiettivo della casa di Stoccarda sarà quello di riscattarsi dopo l'edizione dello scorso anno che vide le 'frecce d'argento' portare a casa un clamoroso doppio zero.

Orari F1 Sky e Tv8

Tutti i live, al solito, sono disponibili per gli abbonati Sky su Sky Sport F1 HD (canale 207 del satellite), mentre l'offerta di Tv8 (in chiaro sul canale 8 del digitale), prevede le differite di qualifiche e gara.

Venerdì 28 giugno

Ore 11: Prove Libere 1

Ore 15: Prove Libere 2

Sabato 29 giugno

Ore 12: Prove Libere 3

Ore 15: Qualifiche (trasmesse in differita su Tv8 dalle 18)

Domenica 30 giugno

Ore 15.10: Gara (trasmessa in differita su Tv8 dalle 18)

Calendario gare, date e orari tv di tutti i Gran Premi

La classifica di Formula 1

In testa alla classifica si trova Lewis Hamilton, forte dei 187 punti sinora conquistati. L'inglese si sta avvicinando sempre più al sesto titolo mondiale dopo aver distanziato il compagno di squadra, Valtteri Bottas (151 pt), distante ormai 36 lunghezze. Per quanto riguarda il terzo posto, è ancora lotta serrata per il trio composto da Sebastian Vettel (111), Max Verstappen (100) e Charles Leclerc (87). 'Primo degli altri' Carlos Sainz (26), che potrebbe presto insidiare la sesta piazza occupata da un sinora deludente Pierre Gasly (37). Per quanto riguarda i costruttori, Mercedes sempre più in fuga (338) con Ferrari (198) e Red Bull (137) lontanissime, mentre McLaren (40) e Renault (32) si contendono la quarta piazza.

Classifica piloti

Classifica costruttori

Calendario - Risultati

Il circuito di Spielberg

Lungo 4318 metri suddivisi in 10 curve, il Red Bull Ring è stato inaugurato nel 1969. Inizialmente conosciuto come Osterreichring, il tracciato prese la denominazione di A1-Ring in seguito ad un importante lavoro di riammodernamento che lo riportò in calendario per sette anni (1997-2003) prima dell'acquisizione da parte della Red Bull nel 2004 (da cui l'attuale nome) e del terzo rientro nel mondiale dieci anni dopo. Situato nei pressi del comune di Spielberg, ha ospitato 30 edizioni del Gran Premio d'Austria (su 31 totali), inoltre si tratta di uno dei pochi tracciati (assieme ad Austin, Catalunya e Silverstone) attualmente impegnati ad ospitare entrambe le categorie regine del motorsport, Formula 1 e MotoGP. Il pilota più vincente sul circuito è Alain Prost, autore di 3 successi sul vecchio Osterreichring, mentre, tra i piloti attuali, possono vantare una vittoria a testa Lewis Hamilton, Valtteri Bottas e Max Verstappen. Per quanto riguarda le scuderie, la più vincente è la McLaren (6 trionfi), seguita da Ferrari (5), Lotus e Mercedes (4).

LE VOCI DEI PROTAGONISTI - Per Charles Leclerc "sarà difficile raggiungere il livello" della Mercedes, afferma il pilota monegasco alla vigilia delle libere del Gp di Austria. "Noi ci crederemo fino alla fine - aggiunge -. Siamo consapevoli che la distanza in classifica è molto ampia e sarà complicato recuperare, ma noi daremo tutto finché avremo speranza. Le Mercedes sono molto veloci anche sul passo gara. Come ha dimostrato la seconda parte dell'ultima gara in Francia tutto è possibile, ma se loro non hanno problemi è difficile sfidarli alla pari", conclude Leclerc. 

Per Max Verstappen la sua Red Bull ha "ampi margini di crescita. Sarà importante vedere ciò che il team porterà nelle prossime gare. Di certo non voglio continuare a guidare fino a 35 anni per il quarto posto". Così il pilota della Red Bull alla vigilia del weekend del Gp d'Austria, a Spielberg, dove l'anno scorso l'olandese ha vinto."Ripetermi? Non credo di avere molte possibilità. Sarà difficile - ammette -, servirebbe un bel po' di fortuna, ma spero comunque in un bel risultato".