4 dic 2021

F1 Gp Arabia Saudita 2021: le strategie di gara

Hamilton e Bottas si prendono la prima fila a Jeddah, terzo Verstappen che va a muro. Mercedes favorite per la vittoria

gabriele sini
Sport
Lewis Hamilton (Ansa)
Lewis Hamilton (Ansa)

Jeddah (Arabia Saudita), 4 dicembre 2021 - Una qualifica che potrebbe decidere il Mondiale 2021 di Formula 1. Lewis Hamilton si è preso la pole position a Jeddah, nel Gran Premio dell'Arabia Saudita, e domani occuperà assieme al compagno di squadra Valtteri Bottas la prima fila della griglia di partenza. Errore pesantissimo per Max Verstappen, che all'ultima curva del giro che gli stava regalando ampiamente la prima posizione è andato a sbattere contro le barriere. L'olandese scatterà dunque terzo e dovrà sperare che la sua monoposto non abbia subìto danni al cambio.

In quarta posizione c'è uno straordinario Charles Leclerc, che dopo aver danneggiato la sua Ferrari ieri durante le Prove Libere si è riscattato con un gran giro nel Q3. Il suo compagno di squadra a bordo della Rossa di Maranello, Carlos Sainz, è stato condizionato da un errore che gli ha danneggiato l'ala posteriore e lo costringerà a partire quindicesimo. Completano la top ten Perez in quinta, Gasly, Norris, Tsunoda, Ocon e Giovinazzi, con quest'ultimo alla penultima gara in Formula 1.

GP Arabia Saudita, le strategie di gara

Le Mercedes sono favorite alla vittoria finale, e non solo grazie all'uno-due ottenuto in qualifica. Le Frecce d'Argento hanno mostrato un passo gara migliore delle Red Bull durante tutte le sessioni di Libere e, ovviamente, Hamilton potrà contare su Bottas per cercare di scappare fin dalle prime tornate di domani. Verstappen ha mostrato in qualifica una velocità che la sua monoposto non aveva sul giro secco al venerdì, ma per l'olandese la corsa rimane comunque estremamente in salita.

Tutti i primi dieci piloti in griglia tranne Norris scatteranno con le gomme medie, le più performanti in questo nuovo circuito di Jeddah. Il britannico sulla McLaren potrà comunque contare sull'usura ridotta evidenziata dalle gomme rosse per cercare di effettuare un primo stint molto veloce e, soprattutto, sfruttare il maggiore grip al via. Le scuderie dovrebbero optare per una sola sosta, a meno di un'evoluzione particolare della pista che, finora, non si è verificata.

Leggi anche: Serie A, le partite live di oggi
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?