Max Verstappen ad Abu Dhadi (Ansa)
Max Verstappen ad Abu Dhadi (Ansa)

Abu Dhabi, 13 dicembre 2020 - Ultimo atto del mondiale 2020 di Formula 1 con il Gp di Abu Dhabi, vinto dalla Red Bull di Max Verstappen. Queste le pagelle della gara.

10 VERSTAPPEN. Ci sta di applaudirne una volta di più il talento. Chiude l’annata con una vittoria di prestigio. È pronto per il 2021.

9 NORRIS. Conferma di essere un ragazzo interessante. Porta la McLaren in alto nella classifica dei costruttori, insieme al futuro ferrarista Sainz. Bravo.

8 ALONSO. Fa ufficialmente il suo ritorno in F1 in questi giorni, partecipando come deb ai test con la Renault. Sarà bello rivederlo.

7 RICCIARDO. Saluta la Renault firmando il giro veloce. L’oriundo australiano non ha perso lo smalto. Vedremo come se la caverà con la McLaren motorizzata Mercedes da marzo in poi.

7 LECLERC. Non per la prestazione di Abu Dhabi, oggettivamente insignificante. Però in una stagione penosa per il Cavallino almeno ha regalato qualche lampo.

6 VETTEL. Il voto è alla sua carriera in Ferrari. Ha dato tanto, non è stato abbastanza. E il finale è stato decisamente troppo triste.

6 ALBON. Sfiora il podio e chissà se il quarto posto lo aiuterà a salvare il posto in Red Bull dall’assalto del quasi disoccupato Perez. 

5 HAMILTON. Al rientro post Covid, chiaramente non è in condizione. Fatica a spingere e si accontenta del podio. Russell ci avrebbe fatto divertire di più.

3 BOTTAS. Si congeda in modo anonimo da un campionato che lo ha definitivamente ridimensionato. Non può essere lui il rivale “interno” di Lewis Hamilton.

0 BINOTTO. Ha governato una delle peggiori Rosse di tutti i tempi. Gli alibi ci sono, per carità, ma è anche giusto aggiungere che sono finiti. Definitivamente.