Belgio, terribile incidente in Formula 2: muore il francese Hubert (Ansa)
Belgio, terribile incidente in Formula 2: muore il francese Hubert (Ansa)

Spa-Francorchamps, 31 agosto 2019 - Un pauroso incidente in Formula 2 è costato la vita al pilota francese Anthoine Hubert, di 22 anni. Lo schianto indotto fin da subito gli organizzatori a cancellare il Gran Premio del Belgio di categoria. La gara è stata interrotta a poco più di un giro per il terribile scontro avvenuto tra la monoposto Campos Racing del giapponese Marino Sato, la Sauber dello statunitense Juan Manuel Correa e la BWT Arden del francese Anthoine Hubert. Le immagini mostrano le vetture andare in frantumi nel primo settore del secondo giro.

E' stata la stessa Fia a comunicare la morte del francese Hubert sul circuito di Spa. Sono stabili invece le condizioni di Juan-Manuel Correa. Il pilota statunitense è stato trasportato all'ospedale di Liegi. Non ci sono comunicazioni ufficiali, ma secondo i media locali avrebbe fratture alle gambe. Mentre Sato sarebbe rimasto indenne. Visitato nel centro medico del circuito il pilota della monoposto numero 20, Giuliano Alesi, figlio dell'ex pilota della Ferrari Jean Alesi: sta bene. 

L'impatto tra le tre auto è avvenuto dopo che la corsa aveva superato la salita dell'Eau Rouge. Il filmato mostra che la Sauber di Correa si ribalta e scivola, mentre un'altra, la BWT Arden di Hubert, si sgretola proprio dove c'è l'abitacolo

La monoposto distrutta del francese Hubert 8Ansa)

Nei video che si susseguono su Twitter si vede l'auto del francese letteralmente spezzata in due parti. Le vetture in quel punto toccano i 250 km/h. La Fia ha avviato un'indagine sull'incidente.

Spa, incidente in Formula 2 (foto twitter)

Hubert ha esordito quest'anno in Formula 2 con il team britannico Arden International. Nella prima parte di stagione ha vinto due gare: la prima a Montecarlo, la seconda a Le Castellet, ed era ottavo nella classifica. Il pilota transalpino, nato a Lione il 22 settembre 1996, avrebbe a breve compiuto 23 anni. Era entrato a far parte della Renault Sport Academy, ed è stato campione di Francia in F4 nel 2013, e delle GP3 Series l'anno scorso. 

Commovente il tweet del figlio di Schumi per la morte del pilota francese. Mick Schumacher, collega di Anthoine Hubert, era in pista al momento del fatale incidente: "Il destino è brutale. La perdita è infinita. Anthoine, ci manchi già". 

Le condoglianze della Ferrari in una nota della Scuderia di Maranello: In seguito alla triste notizia della scomparsa di Anthoine Hubert sulla pista di Spa-Francorchamps nella gara di F2, la Scuderia Ferrari desidera esprimere la propria vicinanza alle famiglie del giovane pilota francese e di Juan Manuel Correa, a sua volta coinvolto nell’incidente e gravemente ferito.

Mattia Binotto: “È quasi impossibile trovare le parole in questi che sono momenti di grande dolore. L’episodio di oggi ci riporta brutalmente alla realtà, ricordandoci che lo sport dei motori che tanto amiamo è a volte ancora troppo pericoloso. È per questo che dobbiamo tutti insieme continuare a lavorare sulla sicurezza per far si che eventi simili non accadano più. La promessa che voglio fare a nome della Scuderia è che il nostro impegno su questo fronte sarà ancora più forte. I nostri pensieri e la nostra energia vanno a Juan Manuel che sta lottando. Tutta la squadra si unisce ai cari di Anthoine nell’immenso dolore.”