Lewis Hamilton (Ansa)
Lewis Hamilton (Ansa)

Portimao (Portogallo), 24 ottobre 2020 - Nel Gran Premio del Portogallo di Formula 1 ancora una pole position per Lewis Hamilton. Il britannico beffa il compagno di squadra Valtteri Bottas, dominatore delle sessioni di libere, fermando all'ultimo tentativo il cronometro a 1'16"552. Secondo il finlandese (1'16"754), con poco più di un decimo dalla Mercedes dell'anglo-caraibico. Alle loro spalle ci sono Max Verstappen su Red Bull (1'16"904), e Charles Leclerc (1'17"090), che riesce a segnare il quarto tempo con al sua Ferrari. Sebastian Vettel fuori in Q2, partirà dalla 15esima posizione.

Quinto il messicano della Racing Point Sergio Perez (1'17"223) e sesto il britannico della Red Bull Alexander Albon (1'17"437).  

Per Hamilton si tratta della pole numero 97, una delle più emozionanti: dopo la bandiera a scacchi prima transita Bottas in 1'16:794, poi Hamilton in 1'16"652. Il campione del mondo in carica, e leader della stagione, ha commentato: "E' stata una pole position fantastica. Avevamo una grande macchina, ma è stata dura, c'è stato tanto da fare per mettere insieme il giro. Valtteri è stato veloce per tutto il weekend, ho dovuto scavare per trovare quei decimi in più e alla fine ho scelto di fare 3 giri per avere una possibilità di migliorarmi e batterlo. Ha funzionato la mia strategia". 
 

Bottas aveva dominato le libere

Sul circuito di Portimao, il finlandese è stato protagonista delle prove libere del venerdì, dove ha fatto segnare il miglior tempo davanti al compagno di squadra. A stupire è la buona vena di Bottas che ha fatto meglio sia al mattino che di pomeriggio del campione del mondo Hamilton, frenato nel momento della ricerca del miglior tempo nella seconda sessione da due bandiere rosse. Bene le Ferrari che continuano a dare segni di risveglio con Charles Leclerc e Sebastian Vettel autori del quarto e sesto tempo assoluti in prova. Sulla SF1000 aggiornamenti, prove comparate di fondo e segnali incoraggianti anche nel passo gara. Le due Rosse oltre che sulla miglior prestazione si sono concentrati sulla messa a punto, un lavoro un po' più complesso del solito per il fatto che si tratta di una pista nuova per tutti. Un lavoro che è stato frenato nel pomeriggio dalla doppia sospensione: la prima dovuta all'incendio alla Alpha Tauri di Gasly, mentre la seconda si è resa necessaria dopo la collisione tra la Red Bull di Verstappen e la Racing Point di Stroll: episodio questo finito sotto la lente dei commissari di gara. Le due auto si sono scontrate a circa 316 km/h in Curva 1.

Qualifiche slittate di mezz'ora per un tombino

Ultim'ora: le qualifiche sono state rimandate di circa mezz'ora (alle 15,30) a causa di un tombino in entrata di curva che si è sollevato creando un pericolo per i piloti e per le vetture. E' stata la Ferrari di Vettel a spostare il tombino nell'ultimo giro della terza sessione di prove libere. Gli steward stanno ripristinando la pista.

Formula 1 Gp del Portogallo, rivivi le qualifiche

La griglia di partenza:

1a fila 

1. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 1'16"652 alla media di 218.530 km/h 
2. Valtteri Bottas (Fin) Red Bull 1'16"754 

2a fila 

3. Max Verstappen (Ned) Red Bull 1'16"904 
4. Charles Leclerc (Mon) Ferrari 1'17"090 

3a fila 

5. Sergio Perez (Mex) Racing Point 1'17"223 
6. Alexander Albon (Tha) Red Bull 1'17"437 

4a fila 

7. Carlos Sainz (Esp) McLaren 1'17"520 
8. Lando Norris (Gbr) McLaren 1'17"525

5a fila 

9. Pierre Gasly (Fra) Alpha Tauri 1'17"803 
10. Daniel Ricciardo (Aus) Renault no time.

6a fila 

11. Esteban Ocon (Fra) Renault 1'17"614 12. 
Lance Stroll (Can) Racing Point 1'17"626 

7a fila 

13. Daniil Kvyat (Rus) Alpha Tauri 1'17"728 
14. George Russell (Gbr) Williams 1'17"788 

8a fila 

15. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 1'17"919 
16. Kimi Raikkonen (Fin) Alfa Romeo 1'18"201 

9a fila 

17. Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo 1'18"323 
18. Romain Grosjean (Fra) Haas 1'18"364 

10a fila 

19. Kevin Magnussen (Den) Haas 1'18"508 
20.Nicholas Latifi (Can) Williams 1'18"777. 

Il tombino frena la F1

F1 Portimao, le libere 3

Bottas firma il tempo più veloce nella terza sessione di libere. Nelle FP3 il pilota della Mercedes ferma il cronometro sul 1'16"654 davanti a Hamilton, distante appena 26 millesimi, e a Verstappen (Red Bull, +0''158). Ancora buoni segnali per la Ferrari di Leclerc, con il pilota monegasco a chiudere con il sesto tempo (+ 0''575) mentre Sebastian Vettel è solamente 11°. Il tedesco completa la sua sessione fuori dalla top ten a un secondo dal leader. Alle 15 in programma la sessione di qualifica che deciderà la griglia di partenza.

Il circuito

A Portimao si disputerà la dodicesima prova del Mondiale, ma su un circuito inedito. In Portogallo infatti l’ultima edizione di un gran premio fu nel 1996 all’Estoril, che ha ospitato 13 edizioni a partire dal 1984, con la vittoria di Jacques Villeneuve. In passato altre tre edizioni vennero disputate a Porto e Monsanto, ma siamo negli anni ’50. Il circuito di Portimao è situato sulle colline dell’Algarve e infatti presenta numerosi sali e scendi che ne caratterizzano l’andamento. E’ stato inaugurato nel 2008 è lungo 4.684 metri e presenta 15 curve. Punti di sorpasso in curva 1 dopo il rettilineo di arrivo, al tornantino di curva 5, poi fino a curva 13 presenti una serie di curve e contro curve abbastanza veloci e appunto su un continuo sali e scendi. Particolare curva 14, lungo curvone che immette sul rettilineo principale. I più vincenti in Portogallo son Alain Prost e Nigel Mansell con tre vittorie a testa.