Lewis Hamilton mentre scende dalla monoposto dopo la pole a Spa (Ansa)
Lewis Hamilton mentre scende dalla monoposto dopo la pole a Spa (Ansa)

Roma, 29 agosto 2020 - Ferrari fuori dalle qualifiche del Gp di Spa di Formula 1. Le Rosse, già disastrose nelle prove del venerdì, e stamane nelle libere 3, non sono andate oltre la Q1 nelle qualifiche ufficiali. Charles Leclerc e Sebastian Vettel domani partiranno in settima fila (il monegasco tredicesimo e il tedesco quattordicesimo). A Spa è andata in scena l'ennesima pole position di Lewis Hamilton su Mercedes, arrivata con un dominio assoluto delle qualifiche e il record della pista. Il britannico è il più veloce con 1'41"252. A suo fianco partirà il compagno Valtteri Bottas. Terzo Max Verstappen con la Red Bull, quarto Daniel Ricciardo su Renault, la seconda fila. Nelle prime dieci posizioni anche Alexander Albon ed Esteban Ocon con l'altra Renault, quindi Carlos Sainz, le due Racing Point di Sergio Perez e Lance Stroll, infine Lando Norris con l'altra McLaren. 

Al momento per i tifosi l’unica buona notizia arriva dalla Toscana: domenica 13 settembre, per il Gp numero 1000 nella storia delle Rosse, saranno ammesse sulle tribune della pista del Mugello tremila persone. Sarà la prima gara di F1 della stagione parzialmente aperta al pubblico. Il primo settembre inizierà la prevendita dei biglietti per il week end Toscano del Circus, dall'11 al 13 settembre. I tagliandi saranno disponibili on line su ticketone.it e nelle sue prevendite. 

La gara in diretta

Hamilton

"Qualifica incredibile, ogni giro sono andato sempre meglio. Non è semplice sfruttare al massimo la macchina su questa pista, qui è importante trovare l'equilibrio. Non ho commesso neanche un errore, il primo giro del Q3 è stato fantastico", ha commentato così la pole Lewis Hamilton. Il britannico poi ha dedicato la pole a Chadwick Boseman: "Mi sono svegliato leggendo della scomparsa di Chadwick Boseman. Non è stato semplice ritrovare la concentrazione ho cercato di lavorare alla perfezione anche per quello che lui ha fatto per la nostra gente, non lo dimenticheremo mai". 

Vettel

"E' un quadro realistico, oggi la macchina può fare questo sul circuito. C'è stato qualcosa di sbagliato nell'assetto fin dal primo giorno. Questa è la macchina che abbiamo adesso e quello che possiamo fare oggi. E' il mio lavoro, mi piace. Chiaramente non è bello rischiare di uscire al Q1 e finire 14°. Stamattina pensavamo di non entrare nel Q2, è tutto quello che possiamo fare oggi. Vedremo cosa accadrà domani", non cerca scuse Sebastian Vettel, dopo l'eliminazione in Q2.

Binotto

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto:  "E' una situazione difficile, nessuno di noi può essere contento. C'è disappunto, mio e della squadra, e dispiace per i tifosi. Qualcosa ci sta sfuggendo e dobbiamo capire cosa. Detto questo, la gara è domani, non molliamo un millimetro. Sarà lunga e di solito facciamo meglio rispetto alla qualifica". Binotto ha aggiunto: "La macchina è la stessa delle scorse settimane, ci si aspetta di essere ben più davanti ma abbiamo scelto un setup penalizzante sull'asciutto pensando alla gara sul bagnato. La situazione di ieri ha compromesso la prestazione di oggi, i piloti non avevano fiducia. Abbiamo cercato di cambiare oggi sotto ogni punto di vista, non siamo arrivati al punto in cui volevamo. La situazione è migliorata ma non abbastanza".

Leclerc

"A essere onesti è molto difficile trovare una spiegazione per essere in questa posizione. Si tratta di un grande passo indietro rispetto agli altri. Dobbiamo trovare il problema centrale e affrontarlo", questa la riflessione di Charles Leclerc dopo il 13° posto nelle qualifiche. "Non è stata una buona giornata, ma in questo momento va così e dobbiamo continuare a lavorare sodo. Credo che tutti in squadra debbano tenere la testa alta anche in momenti difficilissimi come questo. Posso capire la delusione dei tifosi a casa. Cercheremo di fare la miglior gara possibile anche se non possiamo aspettarci miracoli". 

La griglia di partenza:

1a fila 1. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 1'41"252 alla media di 249.026 km/h 2. Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 1'41"763.  

2a fila 3. Max Verstappen (Ned) Red Bull 1'41"778 3. Daniel Ricciardo (Aus) Renault 1'42"061.  

3a fila 5. Alexander Albon (Tha) Red Bull 1'42"264 6. Esteban Ocon (Fra) Renault 1'42"369.  

4a fila 7. Carlos Sainz (Esp) McLaren 1'42"438 8. Sergio Perez (Mex) Racing Point 1'42"532.  

5a fila 9. Lance Stroll (Can) Racing Point 1'42"603 10. Lando Norris (Gbr) McLaren 1'42"657.

6a fila 11. Daniil Kvyat (Rus) Alpha Tauri 1'42"730 12. Pierre Gasly (Fra) Alpha Tauri 1'42"745.  

7a fila 13. Charles Leclerc (Mon) Ferrari 1'42"996 14. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 1'43"261.  

8a fila 15. George Russell (Gbr) Williams 1'43"468 16. Kimi Raikkonen (Fin) Alfa Romeo 1'43"743.  

9a fila 17. Romain Grosjean (Fra) Haas 1'43"838 18. Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo 1'43"950.

10a fila 19. Nicholas Latifi (Can) Williams 1'44"138 20. Kevin Magnussen (Den) Haas 1'44"314.
 

Qualifiche

Q2: eliminati Kvyat, Gasly, Vettel, Leclerc, Russell. Primo Hamilton, poi Bottas, Albon, Verstappen e Sainz.

Nel Q2 crollo delle Ferrari. Hamilton è sempre davanti a tutti con il giro più veloce in 1'42"014, davanti precede il compagno Valtteri Bottas e la Red Bull di Alexander Albon. Dramma Ferrari: esclusione dal Q3 di entrambi i piloti per la prima volta dal 2006. Charles Leclerc è tredicesimo, mentre Sebastian Vettel è quattordicesimo. Entrambi vengono eliminati e si posizioneranno in griglia di partenza affiancati in settima fila. Stop in Q2 anche per le due Alpha Tauri di Daniil Kvyat, poi Pierre Gaslysimo e George Russell.

Q1: eliminati Raikkonen, Grosjean, Giovinazzi, Latifi e Magnussen. Primo Hamilton poi Bottas, Verstappen, Gasly e Stroll.

Il britannico della Mercedes è il più veloce nel Q1 delle qualifiche con un tempo di 1'42"323. Secondo il compagno di team Valtteri Bottas e Max Verstappen su Red Bull. A fatica le Ferrari: Sebastian Vettel e Charles Leclerc in Q2 per un soffio, rispettivamente con il tredicesimo e quindicesimo crono. Eliminate le due Haas di Romain Grosjean e Kevin Magnussen, le due Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi e Nicholas Latifi con la Williams.

Libere 3

 La Mercedes di Lewis Hamilton è stata la più veloce nelle terze prove libere. Il campione del mondo ha chiuso con il tempo di 1.43.255 precedendo la Renault di Esteban Ocon, 1.43.485. Terza la McLaren di Lando Norris in 1.43.641. Sepre più in ritardo le Ferrari con Charles Leclerc 17esimo a +1.892 e Sebastian Vettel, 20esimo a +2.165 (ultimo): il peggior risultato di sempre della Ferrari nelle FP3, da quando esistono. Quarto posto per la Red Bull di Alexander Albon, seguito dall'altra Mercedes di Valterri Bottas. Sesto Max Verstappen, su Red Bull, seguito dalla Renault di Daniel Ricciardo e dalla Racing Point di Lace Stroll. Chiudono la top ten la Renault di Carlos Sainz e l'altra Racing Point di Sergio Perez.

Classifica piloti, guida Hamilton

Costruttor, Mercedes al comando

Calendario - Risultati

Qualifiche in diretta

Momenti clou e tweet F1

Q2

Q1

Il blog di Leo Turrini