La Ferrari con la livrea per i 1000 GP in F1 (Ansa)
La Ferrari con la livrea per i 1000 GP in F1 (Ansa)

Scarperia e San Pietro (Firenze), 12 settembre 2020 - Circuito nuovo, protagonisti vecchi. Le Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas hanno monopolizzato la prima fila della griglia di partenza del Mugello, con il britannico che ha conquistato la sua 95esima pole position in carriera. Il compagno di squadra finlandese lo segue a ruota, con soli 59 centesimi di distacco. La seconda fila è tutta Red Bull, con Max Verstappen a tre decimi e mezzo dalla pole e Albon molto più staccato a mezzo secondo dall'olandese.

Quinto, a sorpresa, Charles Leclerc con la Ferrari rosso opaca, riverniciata in occasione del GP numero 1000 della storia della Rossa. Favorito anche da una bandiera gialla causata da un testacoda di Ocon, che ha impedito agli inseguitori di effettuare l'ultimo giro lanciato in Q3, il monegasco avrà la possibilità di insidiare la zona podio. Dietro di lui le Racing Point di Perez e Stroll, ottavo Ricciardo su Renault, nono Sainz con la McLaren. Chiude la top ten Ocon con l'altra Renault.

Ottima la prova di Kimi Raikkonen che scatterà tredicesimo davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel, tagliato nel Q2. Negativa la prova di Pierre Gasly: il vincitore del Gran Premio di Monza della scorsa settimana partirà solo sedicesimo, non essendo riuscito a superare il taglio del Q1.

STRATEGIE DI GARA

Tutti i piloti nelle prime dieci posizioni si presenteranno al via con le gomme rosse. Tutti i team hanno presumibilmente un'idea chiara di quel che sarà la strategia di gara, ma il numero di soste è tutto da scoprire. Il degrado è molto alto e non sono da escludere due pit stops, ma se le hard reggeranno ed avranno un buon ritmo si potrebbe arrivare alla fine con un solo passaggio in pit lane.

Sul passo gara restano inarrivabili le due Frecce d'Argento, grandi favorite di giornata. Subito dopo ci sono le Red Bull, con Verstappen che proverà a mettere i bastoni fra le ruote alla scuderia tedesca. Buon ritmo evidenziato dalla Racing Point, ma molto dipenderà dallo start dei due piloti, Perez e Stroll, che saranno uno dietro l'altro. Resta l'incognita Ferrari. L'ottima prestazione di Leclerc, influenzata anche dalla bandiera gialla descritta in precedenza, non deve illudere i tifosi di casa; al muretto gli uomini in rosso dovranno giocarsela bene con le strategie. Molto complicato, se non impossibile, arrivare in zona podio.