Charles Leclerc
Charles Leclerc

Milano, 17 marzo 2021 - "Dobbiamo essere realistici: anche se lo spero, non credo che lotteremo per il campionato nel 2021". A 11 giorni dal via del Mondiale di Formula 1, che scatterà dal Bahrain, Charles Leclerc fa una previsione che certo non entusiasmerà i tifosi della Ferrari. Il pilota monegasco, reduce come il resto del Circus dalla tre giorni di test a Sakhir, non sembra particolarmente ottimista - per usare un eufemismo - riguardo alle chances della SF21 di poter competere per il titolo iridato. Secondo il 23enne ex Alfa Romeo Sauber, sono altre le scuderie favorite per la vittoria finale, a cominciare ovviamente dalla Mercedes, ma non solo. 

"Non aspettiamoci miracoli"

"Ho la sensazione che la Red Bull abbia svolto dei test davvero buoni e sarà una grande concorrente per la Mercedes quest’anno. Anche la McLaren è stata davvero impressionante - racconta il classe '97 ai microfoni di CodeSport - Per quanto ci riguarda, il regolamento tecnico ci impedisce di fare quello che vogliamo sulla macchina, quindi la SF21 non è una rivoluzione ma piuttosto un’evoluzione della SF1000. Cercheremo di compiere un passo in avanti rispetto all’anno scorso, ma non ci aspettiamo miracoli. Quando parlavo di riportare la Ferrari ai vertici, mi riferivo chiaramente a un obiettivo a medio-lungo termine. Non parlavo direttamente del 2021". 

Macchina più guidabile

Riguardo alle prove dello scorso weekend e a quanto emerso, Leclerc aggiunge: "Non è stato facile svolgere tutto il lavoro in soli tre giorni di test, ma è stata una condizione uguale per tutti e penso che abbiamo sfruttato al meglio ogni singola ora. Abbiamo fatto tanti chilometri cercando di prepararci nel miglior modo possibile. È ancora molto presto - conclude il ferrarista - per parlare delle prestazioni della SF21. Penso che il bilanciamento della macchina sia stato migliorato un po’: nel complesso, la SF21 è una vettura più guidabile e gestibile".

Leggi anche: La nuova Ferrari difficilmente vincerà