Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 lug 2022
gabriele sini
Sport
2 lug 2022

F1, GP Silverstone 2022: le strategie di gara

Sainz partirà per la prima volta in carriera in pole, davanti a Verstappen e Leclerc. Incognita meteo per la gara

2 lug 2022
gabriele sini
Sport
Carlos Sainz (Ansa)
Carlos Sainz (Ansa)
Carlos Sainz (Ansa)
Carlos Sainz (Ansa)

Silverstone, 2 luglio 2022 - Carlos Sainz ha conquistato la sua prima pole position in carriera, durante le qualifiche del Gran Premio di Silverstone di Formula 1. Il pilota della Ferrari ha firmato il miglior tempo del sabato, in un pomeriggio denso di emozioni sotto la pioggia inglese. Il madridista scatterà dalla casella numero uno davanti a Max Verstappen, seguito a ruota dall'altra Rossa di Charles Leclerc. Sergio Perez completa la seconda fila, mentre Lewis Hamilton si è preso la quinta piazza. Chiudono la top ten Norris, Alonso, Russell, un fantastico Zhou e lo sorprendente Latifi, per la prima volta in Q3 nella sua carriera.

Approfondisci:

Gp Silverstone 2022, la gara in diretta dalle 16. La Ferrari parte davanti

GP Silverstone, le strategie di gara


La gara di Silverstone, come sempre, può regalare grandi incognite meteorologiche. Il fine settimana di quest'anno non ha fatto, finora, eccezione, con le FP1 bagnate, le FP2 ed FP3 asciutte e le qualifiche bagnate. È lecito, dunque, aspettarsi una corsa ricca di colpi di scena, anche dal punto di vista climatico. Dai dati raccolti nel fine settimana, un Gran Premio bagnato metterebbe in difficoltà un po' tutti sul passo gara: con queste condizioni la Ferrari ha girato parecchio nelle prime libere, mentre la Red Bull si è mostrata fenomenale sul giro secco in qualifica. Sull'asciutto, invece, anche la Mercedes sembrerebbe in grado di inserirsi con il gruppetto là davanti.

Al venerdì le Frecce d'Argento giravano in 1:33.400, un solo decimo più lente delle Rosse di Leclerc e Sainz. Molto dipenderà anche dall'assetto scelto dai vari team, che si sono dovuti adattare alle condizioni scivolose delle qualifiche e, sicuramente, hanno cercato dei compromessi in vista di una gara che potrebbe svolgersi anche sull'asciutto. Le due scuderie di vertice, quella di Maranello e quella di Milton Keynes, sono sempre le favorite per la vittoria finale. In caso di domenica soleggiata, tutti dovrebbero optare per una strategia a due soste, che sfrutterebbe le gomme Soft e le Medium. Sono apparse parecchio più lente le Hard, che a meno di scelte particolari dettate dalle necessità, verranno scartate dalle squadre.

Leggi anche: Tour de France 2022, Jakobsen vince la seconda tappa
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?