Charles Leclerc (Ansa)
Charles Leclerc (Ansa)

Silverstone (Gran Bretagna), 1 agosto 2020 - Lewis Hamilton conquista in casa sua, a Silverstone, la pole position numero 91 della propria carriera. Il pilota britannico conferma la superiorità della Mercedes rispetto a tutte le altre monoposto del lotto, staccando di un secondo il primo pilota in griglia che non guiderà una Freccia d'Argento, ossia Max Verstappen. L'olandese partirà terzo sulla sua Red Bull, dietro a Valtteri Bottas che completa invece la prima fila. Quarto uno straordinario Charles Leclerc, che grazie ad un giro superlativo è riuscito a mettersi alle spalle di Super Max con un solo decimo di distacco. Il monegasco però resta in attesa della decisione riguardo l'unsafe release in pit-lane, che potrebbe costargli una penalità. Delude invece il compagno di squadra in Ferrari, Sebastian Vettel, che scatterà decimo. Per il tedesco è stato un weekend travagliato a causa di alcuni problemi di affidabilità che gli hanno negato anche la possibilità di girare nelle prove libere del venerdì.

Al di sotto delle aspettative anche la Racing Point. Lance Stroll partirà sesto tra le due McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz. Completano la top ten le Renault di Ricciardo ed Ocon.

Negativa la prestazione di Albon con l'altra Red Bull, solo dodicesimo, seguito da Nico Hulkenberg, tredicesimo con la Racing Point. Il pilota tedesco è tornato in Formula 1 per sostituire Perez, risultato positivo al coronavirus, e ha accusato alcune fisiologiche difficoltà nel riprendere il contatto con la pista dopo tanti mesi di inattività.

George Russell ha conquistato per il terzo GP consecutivo il Q2 sulla propria Williams e scatterà quindicesimo. Ancora problemi per le Alfa Romeo di Giovinazzi e Raikkonen, rispettivamente diciassettesimo e diciottesimo. Chiudono la griglia Grosjean e Latifi.

STRATEGIE DI GARA

Il circuito di Silverstone metterà a dura prova gli pneumatici. I test del venerdì sul passo gara hanno evidenziato grandi problemi di usura per le gomme soft, le rosse. In tanti hanno infatti tentato di qualificarsi al Q3 con le gomme gialle, per presentarsi ai semafori di partenza con gli pneumatici medi. Tra questi figurano le due Mercedes di Hamilton e Bottas, Verstappen, Leclerc e Stroll. Essi punteranno quasi sicuramente su una strategia ad una sola sosta, montando le bianche al pit-stop. Gli altri piloti che si sono piazzati in top ten (le due Renault, le due McLaren e Vettel) scatteranno con le rosse e saranno costretti ad effettuare due cambi gomme.

Per quanto riguarda il passo gara, le due Mercedes sono di un altro pianeta rispetto alla concorrenza. Solamente Verstappen su Red Bull può sperare di impensierire i tedeschi. Ancora un po' più indietro le Ferrari, seguite dalla Racing Point. Attenzione alle Renault: venerdì andavano forte, ma partire con le rosse potrebbe causargli alcune difficoltà.