Le Ferrari di Vettel e Leclerc (Lapresse)
Le Ferrari di Vettel e Leclerc (Lapresse)

Monza, 5 settembre 2019 - A una sola settimana dall'appuntamento di Spa, la Formula 1 torna in pista per un'altra 'classica', il Gran Premio d'Italia, valido per il mondiale 2019. La quattordicesima gara della stagione (delle 21 presenti in calendario) si disputa sullo storico Autodromo nazionale di Monza. La scorsa gara in Belgio ha visto Charles Leclerc conquistare il primo successo in carriera davanti alle Mercedes di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Un successo meritatissimo, quello del pilota monegasco, bravo a centrare una pole inarrivabile per chiunque al sabato e impeccabile la domenica, resistendo al rientro di Hamilton nonostante il miglior passo gara delle 'frecce d'argento'. Bene anche Sebastian Vettel, giunto quarto alla bandiera a scacchi, ma fondamentale nel difendere il primato del compagno e Alexander Albon, autore di un ottimo debutto in Red Bull coronato dal quinto posto finale. Dopo aver trovato la prima vittoria stagionale, la Ferrari può puntare a fare subito il bis rompendo un tabù che dura ormai da 9 anni: a Monza la potenza del motore è infatti fondamentale (ancora più che a Spa) e le rosse di Maranello possono dunque sperare di tornare su quel gradino più alto del podio che manca ormai dal 2010. 

Orari F1 Sky e Tv8

Tutti i live, al solito, sono disponibili per gli abbonati Sky su Sky Sport F1 HD (canale 207 del satellite), sarà possibile inoltre assistere in chiaro alle dirette di prove libere 3, qualifiche e gara su Tv8 (in chiaro sul canale 8 del digitale). A differenza delle scorse stagioni, la Rai non trasmetterà invece l'evento.

Venerdì 6 settembre

Ore 11: Prove Libere 1

Ore 15: Prove Libere 2

Sabato 7 settembre

Ore 12: Prove Libere 3 (trasmesse in diretta in chiaro anche su Tv8)

Ore 15: Qualifiche (trasmesse in diretta in chiaro anche su Tv8)

Domenica 8 settembre

Ore 15.10: Gara (trasmessa in diretta in chiaro anche su Tv8)

Calendario gare, date e orari tv di tutti i Gran Premi

La classifica

In testa alla classifica si trova Lewis Hamilton, ormai lanciato verso la conquista del sesto titolo grazie ai 268 punti sinora conquistati. Il britannico è inseguito dal compagno di team, Valtteri Bottas, distante però ben 65 lunghezze (203 pt) e tallonato a sua volta da Max Verstappen (181). Dietro all'olandese, i piloti della rossa, Sebastian Vettel (169) e Charles Leclerc (157), mentre Carlos Sainz (58), nonostante il ritiro a Spa, resta tranquillamente il 'primo degli altri' e continua ad inseguire la sesta piazza di Gasly (65), 'retrocesso' in Toro Rosso. Per quanto riguarda i costruttori, Mercedes sempre in fuga (471) mentre la Ferrari (326) ha allungato sulla Red Bull (254) nella lotta per la seconda piazza, McLaren (82) saldamente al quarto posto.

Classifica piloti

Classifica costruttori

Calendario - Risultati

Il circuito

Lungo 5793 metri suddivisi in 11 curve, l'Autodromo nazionale di Monza è stato inaugurato nel 1922. Inizialmente lungo circa 10 km (al tracciato originale si aggiungeva infatti il suggestivo anello di alta velocità con le due sopraelevate abbandonato negli anni 60'), il circuito ha subito, nel corso degli anni, numerose modifiche volte a ridurne la velocità. Tra queste, l'introduzione di tre varianti, Goodyear, della Roggia e Ascari, costruite con l'intento di rallentare le vetture, divenute troppo potenti per la vecchia conformazione del circuito. L'autodromo è sempre stato presente nel calendario di Formula 1, con la sola eccezione del 1980 (anno in cui fu sostituito da Imola), ospitando in tutto 68 edizioni del Gran Premio d'Italia (record per un singolo tracciato). Il pilota più vincente è Michael Schumacher grazie ai 5 successi conquistati in carriera (tutti al volante della Ferrari). Il campionissimo tedesco condivide tale primato con Lewis Hamilton, mentre, l'unico altro pilota in attività a vincere sul circuito è Sebastian Vettel (2008, 2011, 2013). Il quattro volte campione del mondo ha ottenuto la prima vittoria (e la prima pole position) qui nel 2008 al volante della Toro Rosso divenendo il più giovane vincitore di un Gran Premio (record poi battuto da Max Verstappen a Barcellona nel 2016). Per quanto riguarda le scuderie, il record di trionfi appartiene alla Ferrari (18), seguita da McLaren (10) e Mercedes (7). La casa di Maranello, però, è a digiuno dal 2010, anno dell'ultima vittoria casalinga con Fernando Alonso, accompagnato da Felipe Massa (3°) sul podio.