Charles Leclerc trionfa a Monza (LaPresse)
Charles Leclerc trionfa a Monza (LaPresse)

Monza, 8 settembre 2019 - Tripudio Ferrari a Monza. Charles Leclerc vince il Gp d'Italia, 14esima tappa del Mondiale di Formula 1, bissando il primo successo stagionale in Belgio. Il ferrarista conduce una gara di testa, nella morsa delle due Mercedes che provano, prima con Hamilton e nel finale con Bottas, a rovinare la festa Ferrari nel Gran Premio di casa (rivivi qui la vittoria di Leclerc). Ma il monegasco rintuzza gli attacchi, nonostante un dritto da brividi in chicane a metà gara, e centra il successo a Monza dopo nove anni dall'ultimo urlo Ferrari. Forza mentale e gara perfetta sotto pressione per Leclerc, che ha retto anche l'urto emotivo della rocambolesca pole position nelle qualifiche (e le seguenti tensioni con Vettel). "Un sogno vincere qui, davanti ai nostri tifosi", le sue prime parole. Secondo Bottas, davanti ad Hamilton che sale sul podio, ma perde la chance di giocarsi la vittoria andando a lungo alla prima curva negli ultimi giri. "Ho provato di tutto per superarlo, ma non c'è stato modo", dice il finlandese sul ferrarista. "Loro erano troppo veloci in rettilineo, non era la nostra giornata", conferma il britannico leader del Mondiale. Quarto Daniel Ricciardo, davanti a Hulkenberg, Albon e Perez. Ottimo il nono posto di Antonio Giovinazzi, su Alfa Racing, mentre Max Verstappen rimonta dagli ulimi posti in griglia all'ottava piazza. Domenica da dimenticare per Sebastian Vettel che chiude 13esimo per colpa di un testacoda al sesto giro (con penalità) che ne condiziona irrimediabilmente la corsa. In classifica piloti Hamilton, autore del giro più veloce, è in testa con 284 punti davanti al compagno di squadra Bottas a 221. Terzo Verstappen a 185, tallonato ora da Leclerc a quota 182, quinto Vettel a 169 punti. A fine gara la consueta invasione di pista da parte dei tifosi per il podio. Cori per Leclerc, qualche fischio per il piloti Mercedes. 

Pagelle di Leo Turrini

L'ordine d'arrivo

La nuova classifica piloti del Mondiale di Formula 1

LE VOCI DEI PROTAGONISTI - Euforico Charles Leclerc dopo la bandiera a scacchi. "Non sono mai stato così stanco, è stata una gara difficilissima", dice il monegasco che vuole parlare in italiano. Esulta tra la folla e i suoi meccanici per aver riportato la Ferrari a vincere qui dopo il successo di Alonso nel 2010. "Ci tenevo tanto per me, un sogno lo è stato già a Spa, vincere qua è dieci volte di più rispetto a Spa. Non ho parole".

Si dice "emozionato" per la vittoria della Ferrari il team principal, Mattia Binotto. "Per oggi sei perdonato", dice via radio a Leclerc che ieri aveva richiamato dopo le qualifiche per non aver dato la scia al compagno di squadra Vettel nel finale del Q3. "Lo confesso - dice poi Binotto al termine della gara -, qualche lacrima all'inno mi è venuta...". Il team principal di Maranello si coccola Leclerc. "E'stato bravissimo: forse e presto per dire che è nata una stella, ma insieme potremo fare qualcosa di unico".

"Congratulazioni a Leclerc e alla Ferrari - ammette sportivamente Lewis Hamilton, terzo alla fine -, ha avuto tantissima pressione ma era troppo veloce nel rettilineo e non potevo superarlo". Il Re Nero aggiunge: "Stare dietro alla Ferrari per tanti giri mi ha distrutto le gomme.  Secondo e terzo è comunque un buon risultato, un bel bottino di punti per staccare la Ferrari nel costruttori". Infine per la lotta al sesto titolo iridato: "Cerco di fare del mio meglio gara dopo gara. Il mio vantaggio è sempre più corposo ma dovrà concentrarmi sulle prossime gare".

"Ho dato tutto ma non c'è stato modo di superare Leclerc", commenta il secondo di Monza, Valtteri Bottas. "La nostra è stata una buona strategia: abbiamo fatto un ottimo primo stint lungo che poi mi ha aperto delle opportunità alla fine", aggiunge. E ancora: "Negli ultimi giri ho avuto un bloccaggio e non sono riuscito a prendere Leclerc: ho dato tutto quello che avevo e ho utilizzato tutte le mappature possibili".

JOHN ELKANN -  Arriva anche il messaggio del presidente della Ferrari, John Elkann. "Vincere a Monza, a casa nostra davanti ai nostri tifosi, è un'emozione straordinaria. E' il regalo più bello con cui possiamo festeggiare i nostri 90 anni. Bravissimo Charles, e complimenti a Mattia e a tutta la Scuderia per questa giornata indimenticabile". Suo fratello Lapo Elkann ha seguito la gara dal box Ferrari, soffrendo ed esultando da vero tifoso. 

PIERO FERRARI - "Leclerc a mio padre sarebbepiaciuto moltissimo", dice Piero Ferrari, figlio di Enzo, fondatore della scuderia di Maranello. "È stato bravissimo - commenta ai microfoni di Sky -, non poteva fare meglio. Noi avevamo un sacco di pressione dai box ma lui sa come comportarsi. È bello vedere ungiovane che alla prima stagione in Ferrari riesce a vincere".

Live tweet

Charles Leclerc vince il Gp d'Italia davanti a Bottas ed Hamilton. Quarto Ricciardo, 14esimo Seb Vettel.

Giro 53 - Ultimo giro: Bottas a meno di un secondo da Leclerc

Giro 52 - Due giri al termine: Leclerc ha 1"2 su Bottas

Giro 51 - Bottas lungo alla prima curva quando era a pochi decimi da Leclerc. Riscende a 1"5.

Giro 50 - Hamilton ai box per cambiare gomma e tentare il giro veloce: la lotta per il Gp è tra Leclerc e Bottas

Giro 49 - Bottas a 1"7 da Leclerc

Giro 48 - Lelclerc torna a respirare: Bottas è a 1"5

Giro 47 - Bottas a poco più di un secondo da Leclerc. Hamilton, terzo, sembra tagliato fuori

Giro 45 - Bottas a 1"5 da Leclerc con gomme più fresche rispetto al ferrarista. 

Giro 44 - Bottas è a meno di due secondi da Leclerc. Hamilton, terzo, a 4"5 dal monegasco

Giro 41 - Hamilton lungo alla prima curva, per rientrare perde secondi e la posizione a vantaggio di Bottas che è ora a 2 secondi da Leclerc

LE VELOCITA'

Giro 39 - Leclerc e Hamilton attaccati, arriva anche Bottas che ha messo a segno il giro più veloce.

Giro 37  - Otto decimi tra Leclerc e Hamilton. Nessuna penalità per il monegasco

Giro 35 - Leclerc dritto alla prima curva, taglia la chicane e rientra, restando davanti a Hamilton. Il monegasco è già sottoposto a warning: rischio penalità

Giro 34 - Leclerc resta in testa anche dopo i doppiaggi. Tra lui e Hamilton circa un secondo. 

Giro 33 - Leclerc sta per doppiare Vettel, Hamilton sulle sue code

Giro 32 - Fuori pista Kvyat, costretto al ritiro. Virtual safety car che consente a Bottas di riagganciare Hamilton e Leclerc, con gomme fresche. Sale in sesta posizione Giovinazzi, Vettel naviga in 15esima.

Giro 28 - Pit stop er Bottas che rientra in quarta posizione a oltre otto secondi da Leclerc che è di nuovo in testa

Giro 26 - Leclerc supera Ricciardo ed è secondo, anche Hamiton passa l'australiano e torna alle spalle del monegasco che viaggia a 15 secondi da Bottas. 

Giro 24 - Bandiera bianconera per Leclerc: come un cartellino giallo nel calcio. Alla prossima manovra dubbia sarà penalità

Giro 23 - Hamilton attacca Leclerc che tiene la posizione. Il britannico costretto a uscire di pista. Nel frattempo, entrambi hanno superato Hulkenberg

Giro 21 - Leclerc ai box, rientra davanti a Hamilton, in quarta posizione. Gomme (e strategia) diverse per il monegasco rispetto al britannico che prova subito l'attaco. Nel frattempo, Bottas è in testa al Gran Premio. 

Giro 20 - Hamilton ai box, nessun intoppo.

Giro 19 - Leclerc guida con 1"7 su Hamilton che a sua volta ha circa un secondo e mezzo su Bottas. Attesa per la prima sosta ai box

Giro 17 - Fuori i meccanici Mercedes che però rientrano dopo pochi secondi.

Giro 13 - Dieci secondi di penalità per Vettel a seguito del contatto con Stroll. Il box Ferrari al tedesco: "Piano B". Penalità anche per Stroll

Giro 12 - Leclerc guida con 1"3 su Hamilton che a sua volta ha 1"3 su Bottas. Ricciardo quarto a circa 13 secondi dal monegasco

Giro 9 - Vettel sotto investigazione per la manovra che ha portato al contatto con Stroll

Giro 7 - Vettel ai box per cambiare l'alettone anteriore. Riparte in ultima posizione

Giro 6 - Vettel perde il controllo in inserimento curva e va in testacoda: riparte in 11esima posizione Rientrando in pista, rischia di compromettere la gara di Stroll che sopraggiunge e deve andare sull'erba per non travolgere la Ferrari. C'è comunque un contatto tra le due vetture

Giro 3 - Albon supera Sainz che lo controsorpassa. Contatto tra i due: il pilota della Red Bull costretto ad andare sulla ghiaia, torna in pista ma perde diverse posizioni. 

Giro 2 - Vettel ripassa Hulkenberg ed è quarto. Verstappen ai box per cambiare l'alettone anteriore.

Giro 1 - Buona partenza di Leclerc che conserva il comando davanti a Hamilton e Bottas. Vettel si fa infilare da Hulkenberg dopo poche curve. 

- In corso il giro di formazione

Tutto pronto per la partenza, piloti sulla griglia. A brevissimo il warm up lap, quindi il semaforo spento. Sotto, una splendida veduta del circuito di Monza dalle Frecce Tricolori.

Orari F1 Monza

F1 live, rivivi la diretta del Gp di Monza 

Classifica costruttori

Calendario - Risultati

Caro Leclerc, questa è una pole al veleno - di Leo Turrini 

image

Formula 2

Terzo successo stagionale per il 23enne londinese Jack Aitken nella Sprint Race di Formula 2, decimo appuntamento stagionale di categoria. Alle sue spalle il connazionale Jordan King e il leader del campionato Nyck de Vries. Aitken ha lottato fino all'ultima tornata con Callum Ilott, del vivaio della Scuderia Ferrari, ritiratosi a seguito di un testacoda alla prima variante nel corso dell'ultimo giro. Il 23enne londinese sale in quarta posizione nella classifica di categoria alle spalle di Luca Ghiotto. Il portacolori veneto di ACI Sport, secondo al termine di una fantastica rimonta nella manche di ieri, è stato coinvolto in un contatto alla prima curva, dove ha danneggiato l'ala anteriore. Il pilota di Arzignano ha deciso di rimanere in pista e si è mantenuto nel gruppo di testa fino a quando un contatto con De Vries e Sette Camara, nel corso del quarto giro, l'ha relegato nelle retrovie.

Tutti i risultati di sport in diretta