La Mercedes di Valtteri Bottas (Ansa)
La Mercedes di Valtteri Bottas (Ansa)

Roma, 25 agosto 2020 - Dopo Imola e il Nurburgring, la Formula 1 correrà anche in Turchia, in Bahrain e ad Abu Dhabi. La notizia era nell'aria ed è stata ufficializzata pochi minuti fa da Liberty Media. Il calendario di F1 si arricchisce dunque di altre quattro gare, poiché in Bahrain se ne correranno due, come già avvenuto in Austria al Red Bull Ring. Il totale di eventi in questo 2020 sale a diciassette.

Ad Istanbul si correrà il weekend del 13-15 novembre, in Bahrain il 27-29 novembre e il 4-6 dicembre. Questo secondo appuntamento prenderà la denominazione di GP del Sakhir. Infine torna la gara conclusiva del mondiale, il GP di Abu Dhabi tra l'11 e il 13 dicembre, che terminerà la stagione iridata.

Chase Carey, presidente della Formula 1, si è dichiarato entusiasta e "orgoglioso di quesi annunci. Questa stagione è senza precedenti e ringraziamo tutti tra F1, FIA, squadre e partner che hanno reso possibile tutto ciò". Inoltre, si lavora per aprire parzialmente i circuiti ai tifosi. Gli organizzatori del Gran Premio di Imola sono già in movimento per capire la disponibilità da parte delle istituzioni.