Sergio Perez  (Ansa)
Sergio Perez (Ansa)

Roma, 6 dicembre 2020 - Gara folle e spettacolare nel Gp del Sakhir. Vince a sorpresa Sergio Perez della Racing Point, che ha rischiato di uscire al primo giro dopo il contatto con la Ferrari di Charles Leclerc. Il pilota messicano, al primo successo in 190 Gp, finisce in lacrime come si sente dal team radio. Secondo posto per la Renault di Esteban Ocon e terzo per l'altra Racing Point di Lance Stroll. Sfortunato George Russell, il sostituto di Hamilton sulla Mercedes resta in testa per gran parte del Gp, ma tra errore al pit stop e foratura quanto era tornato secondo, chiude solo nono, dietro a Bottas. Sebastian Vettel conferma la crisi Ferrari: 12esimo.

10 Perez

D’accordo, le circostanze lo aiutano. Ma era ultimo dopo un giro. E ha vinto. E non ha ancora un contratto per l’anno prossimo. Serve altro?

10 Russell

Ad un certo punto sembra quasi che la Mercedes ce la metta tutta per non farlo trionfare. Ma lui è stato formidabile dall’inizio alla fine.

8 Ocon

Primo podio in carriera per il pilota della Renault. È bravo a gestire la situazione favorevole e così aspettando Alonso da’ un senso alla stagione.

5 Todt

Dunque, in F1 i test sono rigidamente limitati. Poi però la Fia permette che nella giornata di prove riservata ai giovani vadano in pista Alonso e Kubica. Non male, come barzelletta.

4 Binotto

Allora, con l’autogol di Leclerc non c’entra. Ma in un giorno senza Mercedes e senza Red Bull, la Rossa di Vettel è penosa. Imbarazzante.

3 Wolff

In assenza del Re Lewis, evidentemente il capo della Mercedes deve essersi distratto. Nel suo box ne combinano di tutti i colori. Solo una coincidenza?
0 Hamilton

D’accordo, non c’era. E Russell alla fine non ha vinto. Ma con la macchina di Lewis il ragazzo stava dominando...

0 Bottas

Non ha fortuna nel caos dei box ma in precedenza subisce una amarissima lezione da parte di Russell. Umiliato.

0 Leclerc

Purtroppo ha il vizietto. Formidabile in qualifica, non per la prima volta commette un errore evitabile in partenza. Peccato.

Ng Verstappen

Vittima incolpevole del pasticcio di Leclerc, l’olandese volante vede sfuggire subito una possibile vittoria.