Max Verstappen partirà in pole nella Sprint Race (Ansa)
Max Verstappen partirà in pole nella Sprint Race (Ansa)

Monza, 11 settembre 2021 - Valtteri Bottas ha vinto la Sprint Race (qui come funziona) del Gp d'Italia a Monza, ma la pole position nella prova del Mondiale di Formula 1 che si disputerà domani (domenica 12 settembre) sarà di Max Verstappen, dato che il finlandese della Mercedes sarà penalizzato di 20 posizioni in griglia per cambio del motore. Nella mini-corsa di 18 giri per 100 chilometri sul circuito lombardo, che detta l'ordine di partenza in gara, l'olandese della Red Bull ha chiuso secondo davanti a Daniel Ricciardo e Lando Norris su McLaren e Lewis Hamilton, quinto con l Mercedes. Sesta la Ferrari di Charles Leclerc, settima l'altra Rossa di Carlos Sainz. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), Sergio Perez (Red Bull) e Lance Stroll (Aston Martin) concludono la top ten. Quindi la griglia di partenza cambierà rispetto all'ordine di arrivo. In pratica tutti i piloti scaleranno di una posizione: per cui Verstappen e Ricciardo saranno in prima fila; Norris e Hamilton in seconda; Leclerc e Sainz in terza. Giovinazzi e Perez in quarta. Stroll e Alonso in quinta.  A seguire gli altri.

Gp Monza 2021: la gara in diretta

Cambia anche la classifica perché Verstappen guadagna due punti su Hamilton (la Sprint Race infatti regala tre punti al primo, due al secondo e tre al terzo).

Gp Monza: orari e dove vederlo in tv

Sommario

La nuova classifica

Con il secondo posto di oggi, Verstappen guadagna altri due punti su Hamilton. Ecco la classifica aggiornata in attesa della gara di domani.
1. Verstappen 226,5
2. Hamilton 221,5
3. Bottas 126
4. Norris 114
5. Perez 108 6. Leclerc 92
7. Sainz 89,5
8. Gasly 66
9. Ricciardo 57
10 Alonso 46








Sprint Race: ordine di arrivo

1. Bottas (Fin - Mercedes)
2. Verstappen (Ola - Red Bull) +0.2300
3. Ricciardo (Aus - McLaren) +14,5
4. Norris (Gbr - McLaren) +18,8
5. Hamilton (Gbr - Mercedes) +20
6. Leclerc (Mon - Ferrari) +23,4
7. Sainz (Spa - Ferrari) +27,9
8. Giovinazzi (Ita - Alfa Romeo) +31
9. Perez (Mes - Red Bull) +31,6
10. Stroll (Can - Aston Martin) +38,6
11. Alonso (Spa - Alpine) +39,7
12. Vettel (Ger - Aston Martin) +41,1
13. Ocon (Fra - Alpine) +43,3
14. Latifi (Can - Williams) +45,9
15. Russell (Gbr - Williams) +46,8
16. Tsunoda (Giap - Alpha Tauri) +49,9
17. Mazepin (Rus - Haas) +1'02"5
18. Kubica (Pol - Alfa Romeo) 1'05"
19. Schumacher (Ger - Haas) 1'06"
20. Gasly (Fra - Alpha Tauri) rit.


















Il caso Bottas

Bottas dunque ha vinto la Sprint Race, ma la sua posizione sulla griglia di partenza della gara di domani era comunque già decisa. I meccanici infatti gli avevano cambiato la power unit, cosa che è possibile fare al massimo per tre volte nella stagione. Dalla quarta scatta la penalità. C'era il dubbio se la penalizzazione dovesse essere scontata nella Sprint Race o nella gara vera e propria. Il regolamento parla chiaro: la penalità si sconta nella gara.

Sprint Race, rivivi la diretta

La griglia di partenza

Prima fila

Max Verstappen (Ola/Red Bull-Honda) Daniel Ricciardo (Aus/McLaren-Mercedes) 

Seconda fila

Lando Norris (Gb/McLaren-Mercedes) Lewis Hamilton (Gb/Mercedes)

Terza fila

Charles Leclerc (Mon/Ferrari) Carlos Sainz (Spa/Ferrari) 

Quarta fila

Antonio Giovinazzi (Ita/Alfa Romeo-Ferrari) Sergio Perez (Mes/Red Bull-Honda)

Quinta fila

Lance Stroll (Can/Aston Martin-Mercedes) Fernando Alonso (Spa/Alpine-Renault) 

Sesta fila

Sebastian Vettel (Ger/Aston Martin-Mercedes) Esteban Ocon (Fra/Alpine-Renault) 

Settima fila

Nicholas Latifi (Can/Williams-Mercedes) George Russell (Gb/Williams-Mercedes) 

Ottava fila

Yuki Tsunoda (Gia/AlphaTauri-Honda) Nikita Mazepin (Rus/Haas-Ferrari) 

Nona fila

Robert Kubica (Pol/Alfa Romeo-Ferrari) Mick Schumacher (Ger/Haas-Ferrari) 

Decima fila

Pierre Gasly (Fra/AlphaTauri-Honda) Valtteri Bottas (Fin/Mercedes).

Le libere 2: incidente Sainz, malessere Leclerc

Lewis Hamilton è stato il più veloce nella seconda e ultima sessione di prove libere. Il pilota della Mercedes ha girato in 1:23.246. Problemi per la Ferrari. Incidente per Sainz all'Ascari, pilota ok ma Ferrari danneggiata. Nel finale Leclerc richiamato ai box. Cambio motore per Leclerc, ma nessuna penalità per il ferrarista. Sono state due ore febbrili nel box del Cavallino dove si è lavorato a pieno ritmo per riprarare la macchina di Sainz e permettergli di partecipare alla Sprint Race. Problemi anche per Leclerc che ha accusato un "un leggerissimo malessere fisco". Nausea e mal di testa i problemi accusati dal monegasco che è andato al centro medico per accertamenti. Alla fine la Ferrari ha tirato un sospiro di sollievo: entrambi i piloti hanno potuto prendere al via della Sprint Race.

Parabolica intitolata ad Alboreto

Una cerimonia raccolta ma molto toccante per intitolare la Parabolica di Monza a Michele Alboreto, l'ultimo italiano ad aver vinto un Gran Premio al
volante della Ferrari. Commosse la moglie Nadia e le figlie: "Siamo felicissime perché dopo un bel pò di tempo si è avverata una cosa che desideravamo tanto. Già dieci anni fa c'era stata una raccolta di firme che aveva superato quota 25.000 e, alla fine, gli hanno dedicato la curva che è il simbolo di Monza".