Charles Leclerc
Charles Leclerc

Monza, 6 settembre 2021 – Archiviato il gran premio di Olanda a Zandvoort che ha sancito il controsorpasso di Max Verstappen a Lewis Hamilton (224.5 a 221.5), il circus della Formula 1 si sposta immediatamente a Monza dove da venerdì sarà di scena il weekend del Gran premio d’Italia. Sul veloce tracciato brianzolo ci sarà anche il ritorno della Sprint Race (qui come funziona) già vista a Silverstone, che significa avere una prima qualifica già al venerdì al posto di una sessione di prove libere. Se da un lato c'è la lotta ristretta a due per il Mondiale piloti, dall'altro, davanti al pubblico di casa, la Ferrari cerca di regalare una gioia ai propri tifosi, anche se il veloce circuito di Monza potrebbe essere meno adatto al motore del Cavallino.

Gp Monza 2021: la gara in diretta

La Sprint Race: Il caso Bottas

F1 Gp Monza 2021: le prove libere e le qualifiche

Orari tv

Come detto, a Monza ci sarà il ritorno della Sprint Race, una gara di una ventina di minuti che stabilirà la griglia di partenza della gara di domenica. Significa che già al venerdì ci sarà una sessione di qualifica per la griglia della Sprint Race. Si parte allora il venerdì con le Libere 1 alle 14.30, Qualifiche in orario da aperitivo alle 18. Il sabato Libere 2 alle 12 e Sprint Race alle 16.30. Domenica via alla gara alle ore 15. Tutto in diretta su Sky Sport F1, in streaming su Sky Go, mentre Tv 8 trasmetterà in chiaro Gara Sprint il sabato e Gara la domenica.

Venerdì 10
ore 14:30 Prove Libere 1 – Sky Sport F1
ore 18:00 Qualifiche – Sky Sport F1



Sabato 11
ore 12:00 Prove Libere 2 – Sky Sport F1
ore 16:30 Gara Sprint– Sky Sport F1e TV8

Domenica 12
ore 15:00 Gara – Sky Sport F1 e TV8

Circuito

Il tracciato di Monza è lungo ma veloce, misura 5.793 metri e in gara si effettueranno 53 giri per 306 chilometri totali. E’ anche storico, essendo stato costruito nel lontano 1922, risultando il terzo al mondo dopo Brooklands e Indianapolis e, come i primi due, presenta una sopraelevata. Monza fa parte del Mondiale di Formula 1 fino dal 1950 e da sempre rappresenta spettacolo. I lunghi rettilinei alternati da staccate dure e curvoni veloci, le due Lesmo o la Ascari, senza dimenticare la parabolica, consentono un alto numero di sorpassi. Drs utilizzabile sull’allungo che porta all’Ascari e sul rettilineo dei box, ma i sorpassi possono arrivare anche in curva 4 e 5, chicane difficile da affrontare con basso carico aerodinamico.

F1, Raikkonen: "Il piano era andare in pensione a 30 anni"