Max Verstappen (Ansa)
Max Verstappen (Ansa)

Monza, 11 settembre 2021 - Valtteri Bottas conquista la vittoria nella Sprint Race del sabato nel GP d'Italia di Formula 1. Il finlandese a bordo della Mercedes ha dominato la gara valida per le qualifiche del Gran Premio di domani, ma sarà comunque costretto a partire ultimo per via della sostituzione della power unit. A scattare dalla prima casella sarà dunque Max Verstappen, seguito dalle due McLaren di Ricciardo e Norris; il pilota australiano piazza una McLaren in prima fila per la prima volta dal 2012. Quarto Lewis Hamilton, autore di una partenza difettosa nella Sprint Qualifying che lo ha costretto a inseguire per tutti i diciotto giri percorsi. Sesta e settima la Ferrari con Leclerc e Sainz, mentre Gasly è stato protagonista di un incidente alla prima curva che lo ha spedito contro le barriere.

Strategie di gara

Verstappen si trova tra le mani una grande opportunità. Le Mercedes sono apparse superiori per tutto il weekend, ma Bottas partirà ultimo e Hamilton solo quinto. La pole position favorirà notevolmente l'olandese della Red Bull, che dovrà cercare un ottimo spunto al via per poi scappare fin dai primi chilometri. Occhi puntati sulle due McLaren, che sono apparse in grande forma e hanno una velicità di punta in rettilineo che neanche le Frecce d'Argento riescono ad eguagliare. Per Hamilton sarà fondamentale tentare il sorpasso nei primi metri, per evitare la situazione di stallo nella quale si è trovato anche questo pomeriggio nella Sprint Race. Per le Ferrari si prospetta una gara complicata, ma le Rosse di Maranello dovrebbero riuscire a lottare per il sesto posto.

Ogni pilota potrà scegliere quale mescola di pneumatico montare ad inizio corsa. Per via della Sprint Qualifying, infatti, i primi dieci piloti in griglia non saranno costretti a montare le gomme utilizzate durante il Q2. La mescola più morbida, la rossa, garantirebbe senza dubbio un grande spunto alla partenza ma, se la temperatura del tracciato continuerà ad essere elevata come quella vista oggi, l'usura potrebbe rappresentare un problema concreto dopo pochi giri. La gara si dovrebbe comunque svolgere con la previsione di un solo pit-stop: rossa al primo stint e dura al secondo, oppure gialla al via e poi dura.

Leggi anche: MotoGp Aragon, Bagnaia in pole