Lewis Hamilton (Ansa)
Lewis Hamilton (Ansa)

Francorchamps (Belgio), 29 agosto 2020 - La Mercedes conferma il suo duopolio con la coppia Hamilton-Bottas. Il pilota inglese ha conquistato la pole position, la 93esima in carriera, questo pomeriggio sul circuito di Spa-Francorchamps, con mezzo secondo di vantaggio sul compagno di squadra. Terzo Max Verstappen su Red Bull, un copione già visto diverse volte durante questo campionato.

Sorprende Daniel Ricciardo, che si è piazzato in quarta posizione sulla sua Renault, seguito da Alexander Albon sull'altra Red Bull. Sesto un positivo Ocon (Renault), settimo Sainz su McLaren, ottava e nona le due Racing Point di Perez e Stroll. Chiude la top ten Lando Norris con la seconda McLaren.

Negativa la prestazione della Ferrari, che già nelle prove libere aveva mostrato clamorose difficoltà. Nessuna delle due Rosse si è infatti qualificata nel Q3 e non accadeva dal 2014. Charles Leclerc scatterà tredicesimo, Vettel subito dietro di lui in quattordicesima posizione; davanti a loro anche le AlphaTauri di Kvyat e Gasly.

Chiudono la griglia Latifi su Williams e Magnussen su Haas.

STRATEGIE DI GARA

La maggior parte dei piloti opterà per una strategia ad una sosta. Nella top ten solamente i primi tre classificati partiranno con le gomme medie, le gialle, ossia Hamilton, Bottas e Verstappen. Solamente loro sono infatti riusciti a qualificarsi nel Q3 con questo pneumatico, mentre gli altri hanno dovuto usufruire delle gomme rosse.

Dal punto di vista prestazionale e della strategia la gomma gialla è quella indicata come migliore alla partenza, per cui è auspicabile pensare che tutti i piloti fuori dalle prime dieci posizioni monteranno proprio le medie. Esiste l'incognita meteorologica: le previsioni minacciano pioggia, che cambierebbe completamente tutte le strategie e alzerebbe notevolmente i tempi sul giro. Le monoposto sono infatti molto scariche dal punto di vista aerodinamico (soprattutto Renault e Ferrari), per cui la pioggia potrebbe creare diversi problemi ai piloti.

Il passo gara è molto positivo per le Mercedes, che partono come strafavorite ,e buono per la Red Bull. Potrebbe riservare qualche sorpresa la Renault, un po' indietro la Racing Point. Molto male le Ferrari, che perdono tantissimo nel settore centrale a causa proprio dell'aerodinamica scelta dagli uomini di Maranello.