Francorchamps, 25 agosto 2018 - Sebastian Vettel ha vinto il Gran Premio del Belgio sul circuito di Spa-Francorchamps. Il tedesco ha preceduto Lewis Hamilton e Max Verstappen alla bandiera a scacchi, riportando la Ferrari sul gradino più alto del podio in Belgio dopo 9 anni dall'ultima volta. Decisivo il sorpasso al primo giro sul britannico, seguito da una corsa in gestione del rivale. Sfortunato ritiro per Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo, coinvolti indirettamente nel maxi-incidente al via che ha coinvolto Hulkenberg, Alonso e Leclerc. Ora 17 punti separano il tedesco dal leader nella classifica (231 per Hamilton, 217 per Vettel). Nel frattempo, la direzione gara ha deciso di penalizzare Nico Hulkenberg con una retrocessione di 10 posizioni da scontare sulla griglia del Gran Premio d'Italia, previsto il prossimo weekend a Monza. Il tedesco, colpevole nell'incidente della partenza, si è visto inoltre togliere 3 punti sulla Superlicenza FIA. Sanzione anche per Valtteri Bottas, reo di aver tamponato Sergej Sirotkin allo start. Al finlandese della Mercedes sono stati aggiunti 5 secondi sul tempo finale (penalità che non influisce sul quarto posto ottenuto in pista) e decurtati due punti dalla licenza. 

Quando Vettel svernicia Hamilton - di LEO TURRINI

HAMILTON: HANNO TROVATO UN 'TRUCCO SPECIALE' - "Con la safety car sono riuscito a tenere la posizione, poi ho condotto una gara molto lineare - ha detto Vettel nel post gara -. Lewis ha spinto molto ma sono riuscito a controllare il passo. Dopo la sosta ho avuto forse un po' di fortuna nel traffico perché non ho perso tanto tempo. Negli ultimi giri ho visto che Hamilton non spingeva e ho potuto rilassarmi un po' di più". Delusione per Hamilton, intervistato anche lui al termine del Gp: "Congratulazioni a Seb, ho fatto tutto il possibile ma non potevamo fare di più. Sul rettilineo quando mi ha superato non l'ho neanche visto, dobbiamo recuperare il terreno perduto. Pensavo di avere una chance sulla chicane, ma hanno trovato qualche 'trucco speciale' nella loro macchina e sarebbe stato impossibile superarli di nuovo".

IL SORRISO DI ARRIVABENE - "Martello". Così il team principal della Ferrari, Maurizio Arrivabene, si è complimentato via radio con Vettel. "Se ieri hanno definito Hamilton mago della pioggia, noi siamo i maghi dell'asciutto", ha detto poi il dirigente ai microfoni di Sky Sport, che si è detto fiducioso in vista della prossima gara, a Monza, dove, sottolinea "avremo anche il dodicesimo uomo". "Andiamo avanti convinti di noi stessi. Non cattivi ma sereni", ha detto ancora Arrivabene. "A Monza la battaglia continua ma con serenità e concentrazione. Hamilton? Ho visto che ha guardato la nostra macchina e ha detto 'magicà. possono fare tutti i controlli che vogliono...".

F1 Gp del Belgio 2018, orari tv (diretta Sky e differita Tv8)

Classifica piloti - Classifica costruttori

Calendario Formula 1

Rivivi la diretta

I tweet e i momenti clou

GIRO 44- È finita! Vettel vince il Gran Premio del Belgio davanti a Lewis Hamilton e Max Verstappen riportando la Ferrari sul gradino più alto a Spa dopo 9 anni. Completano la top ten Bottas, Perez, Ocon, Grosjean, Magnussen, Gasly e Ericsson.

GIRO 42 - Hamilton continua a perdere terreno ed è ora a 9' da Vettel.

GIRO 40 - Cinque giri al termine. Hamilton cede e finsce a oltre 7' da Vettel. Bottas ha scavalcato Perez issandosi al quarto posto.

GIRO 38 - Vettel allunga e si porta a 6 secondi di vantaggio. Perez cerca di resistere al rientro di Bottas nella lotta per la quarta posizione.

GIRO 35 - Dieci giri alla fine della corsa, questa la classifica dei primi 10: Vettel, Hamilton, Verstappen, Perez, Bottas, Ocon, Grosjean, Magnussen, Gasly, Ericsson.

GIRO 32 - Bottas scavalca Ocon e sale in quinta posizione. Hamilton a 5'2 da Vettel.

GIRO 30 - Vettel allunga e porta il suo vantaggio su Hamilton a 5 secondi. Ericsson ritorna in decima posizione dopo un lungo duello con Hartley, mentre Bottas torna ai box per montare le soft. Ritiro per Ricciardo

GIRO 27 - Verstappen, Magnussen e Ericsson ai box. Ora tutti i piloti in top ten hanno effettuato almeno una sosta.

GIRO 23 - Sosta per Vettel che rientra in testa per un soffio. Hamilton passa Verstappen e si lancia all'inseguimento del tedesco.

GIRO 22 - Pit stop per Hamilton che monta gomma gialla (soft) a metà gara per tentare l'undercut. L'inglese rientra in terza posizione dietro a Verstappen.

GIRO 18 - Bottas ha scavalcato anche Ericsson e Gasly portandosi in ottava posizione. Hamilton si avvicina leggermente a Vettel, ora ci sono 3,5 secondi tra i due.

GIRO 15 - Posizioni congelate al momento. Vettel guida la corsa con un vantaggio di 4 secondi su Hamilton e 15 su Verstappen. Da segnalare l'ingresso in top ten di Bottas, partito dalla penultima fila. 

GIRO 10 - Ritiro per Raikkonen che ha danneggiato eccessivamente il fondo nel tentativo di rientrare ai box dopo la foratura. Vettel comanda con 3 secondi su Hamilton mentre Verstappen supera Perez per il 3° posto.

GIRO 7 - Vettel allunga su Hamilton, ora ci sono  2,5 secondi di distacco tra i due. Intanto Verstappen sale in quarta posizione con uno splendido sorpasso su Ocon. 

GIRO 5 - La Safety Car torna ai box. Si Riparte con Vettel davanti a Hamilton, le due Force India, Verstappen, le due Haas, Gasly e Ericsson Sirotkin. Raikkonen 15esimo dopo la foratura del via.

GIRO 1 - Incidente al via. Vettel sorpassa Hamilton, poi entra la safety car

Prima della gara

Tutte le dirette dello sport

 

Gp Belgio, l'ordine di arrivo

1. Sebastian Vettel (GER/Ferrari) 308,052 km in 1h 23:34.476 (media: 221,157 km/h)

2. Lewis Hamilton (GBR/Mercedes) a 11.061

3. Max Verstappen (OLA/Red Bull-Renault) a 31.372

4. Valtteri Bottas (FIN/Mercedes) a 1:03.605

5. Sergio Pérez (MEX/Racing Point Force India-Mercedes) a 1:11.023

6. Esteban Ocon (FRA/Racing Point Force India-Mercedes) a 1:19.520

7. Romain Grosjean (FRA/Haas-Ferrari) a 1:25.953

8. Kevin Magnussen (DAN/Haas-Ferrari) a 1:27.639

9. Pierre Gasly (FRA/Toro Rosso-Honda) a 1:45.892

10. Marcus Ericsson (SVE/Sauber-Ferrari) a 1 giro

11. Carlos Sainz Jr (SPA/Renault) a 1 giro

12. Sergey Sirotkin (RUS/Williams-Mercedes) a 1 giro

13. Lance Stroll (CAN/Williams-Mercedes) a 1 giro

14. Brendon Hartley (NZL/Toro Rosso-Honda) a 1 giro

15. Stoffel Vandoorne (BEL/McLaren-Renault) a 1 giro

Ritiri: Charles Leclerc (MON/Sauber), Nico Hulkenberg (GER/Renault), Fernando Alonso (SPA/McLaren-Renault), Kimi Raikkonen (FIN/Ferrari), Daniel Ricciardo (AUS/Red Bull).

 

Classifica piloti: 1. Lewis Hamilton (GBR) 231 punti 2. Sebastian Vettel (GER) 214, 3. Kimi Raikkonen (FIN) 146, 4. Valtteri Bottas (FIN) 144, 5. Max Verstappen (OLA) 120, 6. Daniel Ricciardo (AUS) 118, 7. Nico Hulkenberg (GER) 52, 8. Kevin Magnussen (DAN) 49, 9. Fernando Alonso (SPA) 44, 10. Sergio Pérez (MEX) 40, 11. Esteban Ocon (FRA) 37, 12. Carlos Sainz Jr (SPA) 30, 13. Pierre Gasly (FRA) 28, 14. Romain Grosjean (FRA) 27, 15. Charles Leclerc (MON) 13

Classifica costruttori: 1. Mercedes 375 punti, 2. Ferrari 360, 3. Red Bull 238, 4. Renault 82, 5. Haas 76, 6. McLaren-Renault 52, 7. Toro Rosso-Honda 30, 8. Sauber 19, 9. Racing Point Force India 18, 10. Williams 4