Lewis Hamilton vince anche la gara di Abu Dhabi (Ansa)
Lewis Hamilton vince anche la gara di Abu Dhabi (Ansa)

Yas Marina, 25 novembre 2018 - Si chiude all'insegna di Hamilton la stagione di Formula 1 2018. Anche nell'ultimo gp ad Abu Dhabi il campione del mondo ha voluto ribadire che non ce n'è per nessuno. Trionfa il britannico, secondo Vettel: fotografia perfetta del campionato che ha visto il tedesco inseguire l'imprendibile Re Nero. Con 11 gran premi vinti in un mondiale, Hamilton eguaglia se stesso: solo lui era riuscito a fare altrettanto, 4 anni fa. 

Sul podio Verstappen, che supera il compagno di squadra Ricciardo, quinto Bottas, poi Sainz jr, Leclerc, Perez, Grosjean e Magnussen. Suspense in partenza per Hulkenberg, che rimane capovolto per minuti dopo un incidente con Grosjean. Amaro il saluto alla Ferrari di Raikkonen, fermato al sesto giro da un guasto alla sua monoposto. Il finale è tutto per Fernando Alonso che oggi dà l'addio alla F1 dopo 17 anni di gare: i piloti lo omaggiano con un emozionante show in pista.

F1, le pagelle del Mondiale di Leo Turrini

Classifica piloti

Classifica costruttori

VETTEL S'INCHINA AL RE - "Lewis è il campione e merita di esserlo". Sebastian Vettel rende omaggio a Hamilton per il titolo. "E' stata un'annata difficile, ma ci ho provato fino alla fine, fino all'ultimo giro di oggi. Io ci riproverò il prossimo anno e ci riproveremo tutti come team, cercheremo di tornare più forti e dargli filo da torcere". Poi il saluto ad Alonso: "Gli ultimi anni sono stati duri per lui, ci è mancato e ci mancherà. Complimenti per la sua carriera". 

HAMILTON: SEB TORNERA' PIU' FORTE - "Conosco Vettel fin dai tempi della F3 - dice il campione del mondo - è sempre stato uno duro e onesto, uno che ha fatto sempre un grande lavoro: non si può immaginare quanta pressione noi abbiamo e non dovete considerare i nostri errori come dei fallimenti. Mi aspetto che Seb nel 2019 tornerà più forte". E sulla gara: "È bello finire così, un grazie particolare ai tifosi: il campionato non sarebbe lo stesso senza di loro". 

L'ADDIO DI KIMI ALLA ROSSA  - "Ci sono stati dei bei momenti e dei brutti momenti ma è stato bello vivere tutto questo - dice Kimi Raikkonen a fine gara, ringraziando tutto il team, prima di svestire la casacca rossa e indossare quella della Sauber - Abbiamo tutti il bel ricordo del campionato vinto nel 2007 e questo rimarrà per sempre. Ho sempre avuto un grandissimo sostegno e sono davvero grato per tutto quello che mi è stato dato". Già la prossima settimana sarà in pista per i test con la Sauber. 

ALONSO SALUTA IL CIRCUS - Alonso commosso chiude la carriera a 37 anni. "Ringrazio la Formula 1, mi sento privilegiato. Sarò sempre un appassionato di questo spettacolo". 

F1 Gp Abu Dhabi 2018, rivivi la diretta testuale 

I MOMENTI CLOU

Giro 55 - Vince Hamilton, secondo Vettel. Verstappen podio

Giro 50 - Vettel guadagna ancora su Hamilton ma il distacco è troppo grande

Giro 48 - Si ferma Gasly

Giro 46 - Fumata bianca, Ocon out. 

Giro 43 - Lotta Verstappen-Ricciardo per il terzo posto

Giro 41 - Vettel guadagna quasi due secondi su Hamilton: ne restano 5

Giro 38 - Sorpasso di Verstappen su Bottas, superato anche da Ricciardo

Giro 35 - Vettel passa Bottas! Davanti solo Hamilton (Ricciardo ai box)

Giro 29 - Giro veloce di Vettel che punta Bottas 

Giro 26 - Guasto e ritiro per Ericsson

 Giro 20  - Leclerc si perde dopo il cambio gomme. Comincia a piovere

Giro 18 - Verstappen ai box, Hamilton risale in seconda posizione

Giro 17 - Bottas, Ricciardo, Verstappen, Hamilton, Vettel, Ocon

Giro 16 - Pit stop per Vettel, rientra sesto dietro Ocon

Giro 9 - Guida Bottas davanti a Vettel. Poi Ricciardo. Duello Hamilton-Verstappen

Giro 8 - Pit stop per Hamilton che approfitta della safety car, rientra quinto

Giro 7 - Clamoroso ritiro di Kimi Raikkonen: si spegne l'auto. Il finlandese saluta così la Ferrari 

Giro 1 - Incidente pauroso al giro 1: si ribalta la macchina di Hulkenberg dopo un contatto con Grosjean. Principio di incendio. Il pilota Renault esce illeso 

Partenza - Hamilton mantiene la testa, seguito da Bottas. Poi le Ferrari. Sprint incredibile di Leclerc, che sale dall'ottavo al sesto posto