Max Verstappen (Ansa)
Max Verstappen (Ansa)

Abu Dhabi, 12 dicembre 2020 - Il colpo del campione nell'ultima gara dell'anno, quasi un segnale per quello che sarà il prossimo mondiale di Formula 1. Max Verstappen ha battuto entrambe le Mercedes di Bottas ed Hamilton, prendendosi la pole position ad Abu Dhabi e lasciandosi alle spalle, almeno in griglia di partenza, il finlandese e l'inglese campione del mondo.

Lewis Hamilton, fresco di rientro dopo essere guarito dal coronavirus e aver saltato il GP del Sakhir, si dovrà "accontentare" del terzo posto, ma ha già espresso il suo desiderio di battere il pilota della Red Bull in gara. Quarto un sorprendente Lando Norris, che sulla McLaren è andato a soli due decimi dalla pole e va a caccia di una vittoria, complessa ma non impossibile da raggiungere.

Charles Leclerc sulla sua Ferrari si è qualificato nono ma, a causa della penalità subita per l'incidente provocato con Verstappen e Perez nello scorso Gran Premio, scatterà solamente dodicesimo. Alle sue spalle il compagno di squadra Sebastian Vettel, all'ultima corsa con la monoposto di Maranello.



Strategie di gara 

La gara prevederà un solo pit stop, come confermato anche da Hamilton nel post-qualifica.

Il passo gara sarà molto interessante da analizzare. La Red Bull si è dimostrata la più veloce sul giro da qualifica, ma dovrà reggere il confronto con le Mercedes nella gestione degli pneumatici. L'outsider di giornata può essere Norris: le McLaren vanno forte e tutto può accadere, come già questo pazzo mondiale 2020 ci ha mostrato in diverse occasioni. Più indietro le Renault, seguite dalle Alpha Tauri e dalla Ferrari, ancora molto in difficoltà anche in questo ultimo appuntamento stagionale.

Leggi anche: Serie A live, oggi tre partite