F1, Gp di Germania, Sebastian Vettel (foto Lapresse)
F1, Gp di Germania, Sebastian Vettel (foto Lapresse)

Hockenheim, 28 luglio 2019 - Gp di Germania 2019 di Formula 1 sul circuito di Hockenheim: ha vinto la Red Bull di Max Verstappen. Seconda la Ferrari di Sebastian Vettel, dopo una super rimonta dall'ultima posizione in griglia di partenza. Terza la Toro Rosso di Daniil Kvyat. Quarta posizione per la Racing Point di Stroll che ha preceduto la McLaren di Sainz e la Toro Rosso di Albon. Disastro Mercedes: chiude undicesimo Lewis Hamilton (poi non per la penalizzazione delle Alfa Romee) dopo una uscita di pista ed una penalità di cinque secondi. Il compagno di squadra Valtteri Bottas fuori per un testacoda nel finale della gara. Giornata sfortunata per l'altro pilota della Rossa, Charles Leclerc, fuori poco prima di metà gara, dopo essere finito contro i pannelli pubblicitari dell'ultima curva: macchina incastrata e gara finita per lui quando era secondo.

Gp di Germania, le pagelle di Leo Turrini

Classifica piloti - Costruttori - RisultatiCalendario

Penalità per le Alfa Romeo di Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi: entrambi i piloti sono stati penalizzati di 30 secondi sul tempo di arrivo dopo che gli steward, nel post gara, hanno rilevato un'anomalia alla frizione, probabilmente correlata alle operazioni di partenza. A causa di questa penalità Raikkonen e Giovinazzi abbandonano rispettivamente la settima e l'ottava posizione ed escono fuori dalla zona punti. Settima posizione che va alla Haas di Romain Grosjean, seguito dal compagno di squadra Kevin Magnussen. Lewis Hamilton conquista due punti con il nono posto, mentre Robert Kubica sale in decima posizione e regala il primo punto ufficiale alla Williams.

Vettel: mi sono divertito tantissimo

"Sono davvero soddisfatto, è bello partire ventesimo e arrivare secondo. E' stata una gara davvero lunga, a un certo punto pensavo non finisse più, ma mi sono divertito tantissimo". Sebastian Vettel commenta così il suo secondo posto. "Gara dura ma sono davvero felice - prosegue il tedesco della Ferrari-. Ho perso un po' di tempo nella prima parte di gara per prendere la mano con le gomme intermedie. Dopo l'ultima safety car ho capito che potevo rimontare perché vedevo che ero veloce e ce l'ho fatta. Congratulazioni a Max è stato davvero bravissimo".

BLOG Meno male che Vettel è finito - di Leo Turrini

Verstappen: vittoria fantastica

"E' stata una gara fantastica, sono contento della vittoria. Ma è stata davvero una gara complicata, bisognava prendere le decisioni giuste al momento giusto, mantenere la concentrazione", ha spiegato Verstappen. "Quando abbiamo montato le gomme da asciutto ho avuto un piccolo testacoda, ma sono riuscito a entrare", ha continuato. "Bisognava commettere meno errori possibili, in condizioni così complicate è una vittoria ancora più straordinaria. Sono veramente contento per la prestazione di oggi".

Rivivi la gara diretta

Ordine d'arrivo

1. Max Verstappen (Ned) Red Bull in 1h41'31"275 alla media di 168.043 km/h

2. Sebastian Vettel (Ger) Ferrari +7"333

3. Daniil Kvyat (Rus) Toro Rosso +8"305

4. Lance Stroll (Can) Racing Point +8"966

5. Carlos Sainz (Esp) McLaren +9"583

6. Alexander Albon (Gbr) Toro Rosso +10"052

7. Kimi Raikkonen (Fin) Alfa Romeo +12"214

8. Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo +13"849

9. Romain Grosjean (Fra) Haas +16"838

10. Kevin Magnussen (Den) Haas +18"765

11. Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes +19"667

12. Robert Kubica (Pol) Williams +24"987

13. George Russell (Gbr) Williams +26"404

Giro più veloce: Verstappen (61°) in 1'16"645 alla media di 214.839 km/h

Tweet e momenti clou

Giro 64 - Vince Verstappen davanti a Vettel, terzo Kvyat

Giro 56 - Bottas esce di pista, entra la safety car. Verstappen al comando

Giro 48 - Hamilton, dopo aver scontato la penalità, si ritrova dodicesimo

Giro 45 - Verstappen, Bottas, Hamilton, Albon, Sainz, Gasly, Raikkonen

Giro 35 - Cinque secondi di penalità per Hamilton

Giro 30 - Esce di pista anche Hamilton, ma riesce a proseguire e rientrai ai box. Il pilota inglese perde tantissimo ed e' sotto investigazione per essere rientrato oltre il paletto

Giro 29 - Leclerc finisce contro il muro: gara finita

Giro 23 - Verstappen (terzo) vicinissimo a Bottas (secondo)

Giro 19 - Leclerc, quarto, guadagna tantissimo sui piloti davanti

Giro 12 - Leclerc sbanda, ma riesce a tenere la macchina in pista

Giro 4 - I piloti approfitanno della safety car per fare sosta ai box

Giro 1 - Ottima partenza delle Ferrari che nel primo giro guadagnano molte posizioni

Prima della gara

La direzione gara decide di far effettuare più di un giro dietro la safety car