Louis Camilleri
Louis Camilleri

Bologna, 15 settembre 2020 - Momento difficile per la Ferrari, uno dei più duri della sua storia recente. Il gran premio mille ha certificato in maniera conclamata, e su un circuito diverso, la crisi emersa a Spa e Monza, dimostrando come il progetto 2020 della rossa di Maranello sia nato male non solo a livello di potenza del motore. Una situazione che renderà difficile anche l'annata 2021 che non vivrà un cambio sensibile di regolamenti.

Lo ha ammesso l'amministratore delegato della Ferrari Louis Camilleri dopo l'ottavo e il decimo posto al Mugello: "Siamo in una buca - ha ammesso, come riporta Motorsport.com - E' una concomitanza di fattori e non vogliamo scuse o alibi. Dobbiamo concentrarci sui problemi e lavorare sodo per tornare competitivi. Stagione 2021? Sarà dura tornare, in fase di sviluppo e in pista non esistono magie e ci prenderemo il nostro tempo per migliorare. Con un regolamento un po' più flessibile nel 2021 potremmo fare un passo avanti rispetto a dove siamo ora".