Sergio Marchionne, ad di Fca (Lapresse)

Torino, 29 novembre 2017 - L'Alfa Romeo ritorna in Formula 1 dopo un'assenza di oltre 30 anni. La casa automobilistica del Biscione ha siglato con Sauber F1 Team una partnership pluriennale che prevede una cooperazione a livello strategico, commerciale e tecnologico, quindi dalla prossima stagione in pista correrà l'Alfa Romeo Sauber F1 Team.

L'Alfa Romeo è determinata "a scrivere un nuovo capitolo della sua unica e leggendaria storia sportiva", ha commentato Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles. "L'accordo è un passo significativo nella rimodellatura del marchio, un marchio storico che ha contribuito a fare la storia di questo sport", ha aggiunto. 

"Il marchio stesso beneficerà anche della condivisione di tecnologia e know-how strategico con un partner dell'esperienza indiscussa del team Sauber F1. Gli ingegneri e i tecnici Alfa Romeo - ha proseguito Marchionne - che hanno già dimostrato le loro capacità con i modelli appena lanciati, Giulia e Stelvio, avranno l'opportunità di fare questa esperienza a disposizione del team Sauber F1". "Allo stesso tempo, i fan dell'Alfa Romeo avranno ancora una volta l'opportunità di sostenere un una casa automobilistica che è determinata a iniziare a scrivere un nuovo capitolo emozionante nella sua unica, leggendaria storia sportiva", ha concluso Marchionne.

image

Il presidente della Sauber Holding Ag, Pascal Picci, si è detto molto lieto "di dare il benvenuto all'Alfa Romeo, che ha una lunga storia di successi nelle corse. Siamo molto orgogliosi che questa compagnia abbia scelto di lavorare con noi per tornare al vertice del motorsport. Per noi è una grande opportunità collaborare con loro e siamo fiduciosi sui successi dell'Alfa Rome Sauber F1 Team, non vediamo l'ora di iniziare questa lunga e proficua collaborazione". 

L'Alfa Romeo ha partecipato ai Mondiali di Formula 1 dal 1950 al 1985 iniziando subito a vincere con piloti del calibro di Nino Farina e Juan Manuel Fangio.