Jurgen Klopp, 53 anni, è al Liverpool dal 2015. Ha portato i Reds alla vittoria della Champions nel 2019 e della Premier nel 2020, trenta anni dopo l’ultimo trionfo
Jurgen Klopp, 53 anni, è al Liverpool dal 2015. Ha portato i Reds alla vittoria della Champions nel 2019 e della Premier nel 2020, trenta anni dopo l’ultimo trionfo
"Se giochiamo così e non uccidiamo gare come questa, perché dovremmo giocare in Champions League? È un traguardo che vogliamo raggiungere ma con risultati come questo non ce la meritiamo". E’ tutta l’onestà dell’allenatore del Liverpool, Juergen Klopp, dopo il pareggio 1-1 ieri in campionato contro il Newcastle che complica l’accesso dei Reds alle prime quattro posizioni. In...

"Se giochiamo così e non uccidiamo gare come questa, perché dovremmo giocare in Champions League? È un traguardo che vogliamo raggiungere ma con risultati come questo non ce la meritiamo". E’ tutta l’onestà dell’allenatore del Liverpool, Juergen Klopp, dopo il pareggio 1-1 ieri in campionato contro il Newcastle che complica l’accesso dei Reds alle prime quattro posizioni. In vantaggio 1-0 per tutta la gara dopo un gol di Salah al 3’, e dopo aver sprecato numerose occasioni, il Liverpool si è fatto raggiungere al 50’ della ripresa da una rete di Willock, facendo infuriare il tecnico tedesco. I padroni di casa hanno tirato 22 volte, di cui nove in porta, senza riuscire a mettere al sicuro la vittoria. Il Newcastle ha segnato al 47’, ma la rete è stata annullata dalla Var per un mani, però Willock poco dopo ha centrato il tiro del pari. "La regola d’oro del calcio è sfruttare le tue occasioni - sottolinea Klopp -. È quello che non abbiamo fatto ed è per questo che il Newcastle merita il suo punto". Con 54 punti dopo 33 giornate, i Reds restano sesti, ad una una lunghezza di distacco dalla coppia londinese formata da Chelsea e West Ham, che si affrontano oggi. Il pareggio è una mezza beffa per il Liverpool, coinvolto nello psicodramma del progetto Superlega e che ieri ha dovuto subire nel tragitto verso lo stadio la reazione dei tifosi, che hanno esposto striscioni contro il proprietario americano del club, Fenway Sport Group; "Fsg traditori FSG" o "Basta è abbastanza, FSG fuori!".

E intanto il quarto posto per i Reds si allontana dopo il successo esterno per 1-0 del Chelsea sul campo del West Ham in uno dei tanti derby di Londra. A decidere la gara una rete realizzata da Timo Werner al minuto 43. Da segnalare nel West Ham l’espulsione di Balbuene all’81’. Con questo successo i blues si portano a 58 punti in classifica, a +4 proprio sul Liverpool, mentre glu hummers restano fermi a quota 55.