di Paolo Manili Ha preso il via ieri a Verona il secondo appuntamento della 123esima Fieracavalli di Verona, che fino a domani proporrà la seconda parte del suo nutrito programma, dedicata principalmente all’equitazione western, ai cavalli iberici e ai soggetti arabi. Sono riprese anche le gare nazionali nell’’Arena Fise, riservata al salto ostacoli. Protagonista è...

di Paolo Manili

Ha preso il via ieri a Verona il secondo appuntamento della 123esima Fieracavalli di Verona, che fino a domani proporrà la seconda parte del suo nutrito programma, dedicata principalmente all’equitazione western, ai cavalli iberici e ai soggetti arabi. Sono riprese anche le gare nazionali nell’’Arena Fise, riservata al salto ostacoli. Protagonista è stato il Master "Equestro" dedicato a Mariuccia Grandinetti, compianta dirigente federale, evento per i giovanissimi e suddiviso nelle categorie oro, argento e bronzo. Nella gara bronzo 100 (tanti i cm. di altezza degli ostacoli) si è imposto il giovane siciliano Enrico Lo Gatto (Extrem), davanti alla toscana Emily Giuseppe (Canan Z Bebe) e terzo ancora un cavaliere toscano, Massimiliano Masseri (Cabernet Delicious). Il Master prosegue oggi con le altre categorie per concludersi domani. Nel National Pony by Safe Riding, il giovane veneto Enrico Santoni (nella foto, Maddalena) è stato l’unico "netto" nella categoria principale (h. 120 cm). Nella classe pony emergenti (h.115 cm a tempo) vittoria della lombarda Ludovica Camerlengo (Piemont Amira), mentre fra gli emergenti (h. 110 cm. a tempo) successo dell’emiliana Eva Ballardini (Sibelle des Merles).

Ieri in Fieracavalli hanno preso il via anche le prove western con il Team Penning Contest, e le diverse attività dell’Alta Scuola. Per la doma vaquera spagnola si sono svolti, fra diverse altre proposte, il "clinic" di Rafael Arcos Gonzales e l’esibizione di José Ramon Peres Garcia. Nel padiglione 8, l’indoor che settimana scorsa ha ospitato la Coppa del Mondo, si sono svolte invece le qualifiche dell’European Arab Championship. Impossibile citare tutto quello che accade nella colossale rassegna veronese (www.fieracavalli.it), sicuramente i visitatori, a digiuno da due anni, trovano di che nutrire la loro passione. Oggi il programma replica.