di Leo Turrini Dopo il danno, la beffa. Con la Racing Point “clonata”, Nico Hulkenberg è stato il più veloce tra gli umani, nel sabato bis di Silverstone. Il tedesco, subentrato al malato Perez nell’abitacolo della Pantera Rosa al centro dello scandalo per il plagio della Mercedes 2019, è stato infatti il meno lontano dalle Frecce Nere. Pole un po’ a sorpresa per il maggiordomo Bottas, che ha festeggiato il...

di Leo Turrini

Dopo il danno, la beffa. Con la Racing Point “clonata”, Nico Hulkenberg è stato il più veloce tra gli umani, nel sabato bis di Silverstone. Il tedesco, subentrato al malato Perez nell’abitacolo della Pantera Rosa al centro dello scandalo per il plagio della Mercedes 2019, è stato infatti il meno lontano dalle Frecce Nere. Pole un po’ a sorpresa per il maggiordomo Bottas, che ha festeggiato il rinnovo del contratto bruciando il capitano Hamilton.

ROSSE GIÙ. Della Ferrari sarei quasi tentato di non scrivere, per non sprofondare nella malinconia. Sbagliata concettualmente, fiacca nel motore, la derelitta SF 1000 nemmeno riesce a far funzionare le gomme Pirelli.

L’esito è sconfortante, anche rispetto al non esaltante bilancio dello scorso week end. Quarta fila per Carletto Leclerc, sesta per Seb Vettel. Il tutto nonostante sulle vetture del Cavallino fossero stati montati due propulsori nuovi.

La via Crucis continua.

IL CASO. Conviene allora spostare i riflettori sulle conseguenze “politiche” della mite sentenza federale contro la già citata Racing Point.

Con un gesto dall’alto valore simbolico, ieri i quattro marchi storici della Formula Uno (la Ferrari, la Renault, la McLaren e la Williams) hanno sottoscritto un appello comune contro il verdetto della Fia.

In pratica i quattro team contestano la legittimità della intera Pantera Rossa e mirano ad ottenere un chiarimento definitivo sul ruolo che nella vicenda ha avuto, per conto della...copiata Mercedes, il manager Toto Wolff, personalmente coinvolto nella operazione che nel 2021 trasformerà la Racing Point nella Aston Martin.

È una partita delicata, che coinvolge interessi in conflitto e la stessa credibilità del Circo a quattro ruote.

Staremo a vedere.

LA GARA. Il Gran Premio bis di Silverstone ufficialmente celebra il settantesimo compleanno della Formula Uno, che nella stessa località debuttò nel remoto 1950.

Via alle 15,10 (diretta Sky). Rispetto a domenica scorsa cambiano le mescole delle gomme, sicure due soste per tutti. Mercedes ovviamente strafavorite.

Buona domenica.