Sarà il torneo ATP 250 di Doha, in calendario dall’8 marzo, quello del ritorno in campo di Roger Federer dopo tredici mesi. In un’intervista alla tv SRF, lo svizzero, 39 anni, ha spiegato le ragioni della sua scelta. "Ho pensato molto al momento giusto per rientrare. In Australia sarebbe stato un po’ troppo presto per il ginocchio – ha spiegato –. Volevo comunque tornare in un torneo più piccolo, con un livello diverso di...

Sarà il torneo ATP 250 di Doha, in calendario dall’8 marzo, quello del ritorno in campo di Roger Federer dopo tredici mesi. In un’intervista alla tv SRF, lo svizzero, 39 anni, ha spiegato le ragioni della sua scelta.

"Ho pensato molto al momento giusto per rientrare. In Australia sarebbe stato un po’ troppo presto per il ginocchio – ha spiegato –. Volevo comunque tornare in un torneo più piccolo, con un livello diverso di concentrazione e di stress".

Federer ha conquistato tre titoli in Qatar in sette partecipazioni tra il 2002 e il 2012, usacendo solo una volta prima della semifinale. Ha trionfato nel 2005 in finale sul suo attuale coach Ivan Ljubicic, nel 2006 su Gael Monfils, e nel 2011 battendo Nikolay Davydenko

Lo svizzero impreziosirà dunque un tabellone che già prevede Dominic Thiem, Stan Wawrinka e Monfils, che nella notte ha affrontato Matteo Berrettini in Atp Cup dopo che il romano aveva inflitto un durissimo 6-2 6-4 proprio a Thiem.

Dopo Doha, Federer ha annunciato di avere in programma di giocare un altro torneo se le condizioni lo consentiranno per poi dedicarsi a una fase di allenamento per la stagione sulla terra rossa a fine primavera.

Un annuncio che fa sognare i tifosi italiani che sperano di vederlo di nuovo in campo agli Internazionali Bnl d’Italia. In estate, poi, si concentrerà poi su Halle, Wimbledon, le le Olimpiadi e lo Us Open.

"Non cercherò di rimanere patologicamente nel circuito", ha detto Federer, che l’anno scorso ha subito due operazioni al ginocchio e si è mostrato sorpreso dell’attenzione con cui ha seguito risultati e partite durante la sua assenza. Il segno che vuole ancora rimanere protagonista nelo circuito mondiale del tennis. "Voglio tornare a celebrare grandi vittorie" ha spiegato, ma non solo le sue uniche ambizioni.

"In futuro voglio giocare a basket, a hockey, sciare coi miei figli", ha detto il campionissimo svizzero, prossimo a compiere 40 anni (li farà l’8 agosto), dimostrando di mantenere nel suo animo ancora il fuoco vivo del tennis, ma di saper guardare anche oltre. Ma i milioni e milioni di fans che può vantare sperano che il momento in cui Federer annuncerà di voler appendere la racchetta al chiodo sia ancora molto lontano.