Roger Federer compirà 40 anni l’8 agosto: ha vinto venti titoli dello Slam dal 2003
Roger Federer compirà 40 anni l’8 agosto: ha vinto venti titoli dello Slam dal 2003
Roger Federer si è qualificato per la fase a eliminazione diretta del torneo su erba di Halle, vincendo ieri in due set ma senza brillare, contro il bielorusso Ilya Ivashka, con il punteggio di 7-6 (4), 7-5 in un’ora e 36 minuti di gioco. Lo svizzero, che ad agosto festeggerà i 40 anni, ha incontrato qualche problema per la sua ripresa...

Roger Federer si è qualificato per la fase a eliminazione diretta del torneo su erba di Halle, vincendo ieri in due set ma senza brillare, contro il bielorusso Ilya Ivashka, con il punteggio di 7-6 (4), 7-5 in un’ora e 36 minuti di gioco. Lo svizzero, che ad agosto festeggerà i 40 anni, ha incontrato qualche problema per la sua ripresa sull’erba, due settimane prima di Wimbledon, contro un giovane avversario, che puntava al 90esimo posto mondiale, proveniente dalle qualificazioni.

"C’è spazio per migliorare, ma sono contento della mia prima partita qui sull’erba. Mi sento bene", ha detto Federer, numero 8 del mondo, dopo la partita. Il vincitore di 20 tornei del Grande Slam, operato due volte al ginocchio destro nel 2020, aveva rinunciato dopo tre incontri al Roland Garros per poter riposare per la stagione sull’erba. Ad Halle (torneo che l’elvetico ha già vinto dieci volte), l’obiettivo è quello di prepararsi al meglio per puntare al nono titolo a Wimbledon, dal 28 giugno.

Male invece il debutto su erba per Jannik Sinner. Il 19enne altoatesino numero 23 al mondo ha perso ieri 7-6 (6), 7-6 (2) al torneo del Queen’s di Londra contro il numero 309 del ranking, l’inglese Jack Draper.

Quella di ieri è stata anche la giornata di una notizia toccante nel mondo del tennis. Si è infatti appreso che Stefanos Tsitsipas, 22enne sconfitto domenica in finale al Roland Garros da Novak Djokovic, 5 minuti prima di iniziare la partita aveva saputo della morte della nonna, una figura molto importante della sua vita, vinta da una malattia.

Il giocatore greco, ora numero 4 Atp, ha scritto in un commosso messaggio che "è importante avere tante persone come lei in questo mondo perché ti fanno vivere, ti fanno sognare".