Federica Pellegrini, 33 anni
Federica Pellegrini, 33 anni
Sarebbe bello, ma non si può. Sì, davvero, sarebbe una buonissima cosa se Federica Pellegrini potesse imitare i pezzi da 90 della musica rock, quei guru del palcoscenico che, dopo una lunghissima e gloriosa carriera, si inventano interminabili tournée d’addio. E la gente fatalmente si commuove, sull’onda della nostalgia. Le onde di Federica, ovviamente, sono state molto diverse....

Sarebbe bello, ma non si può. Sì, davvero, sarebbe una buonissima cosa se Federica Pellegrini potesse imitare i pezzi da 90 della musica rock, quei guru del palcoscenico che, dopo una lunghissima e gloriosa carriera, si inventano interminabili tournée d’addio. E la gente fatalmente si commuove, sull’onda della nostalgia.

Le onde di Federica, ovviamente, sono state molto diverse. Sono state le onde delle piscine, nelle quali ha portato a spasso il senso di un’eleganza agonistica straordinaria. Quasi vent’anni di apparizioni, sempre accompagnate da un’emozione scandita dai cronometro. Europei, mondiali, olimpiadi: fino al congedo a cinque cerchi, meno di un mese fa, a Tokyo.

Adesso, il sipario di una maturità senza bracciate e senza virate sta per calare: Fede è a Napoli per la tappa italiana della ISL, la International Swimming League, un torneo a squadre che sta cercando di proiettare là popolarità dei campioni e delle campionesse del nuoto oltre i confini delle competizioni classiche.

Quei confini, Fede lì ha superati da tempo. La longevità (ma non solo quella) ha contribuito a fare di lei una icona, una eroina, un simbolo. Presumibilmente, con carichi non sempre semplici da portare: per dire, per una giovane donna non deve essere stato semplice tenere delicatamente nascosta la storia d’amore con Matteo Giunta, il suo allenatore.

Forse solo la diretta interessata, spendendo le ultime bracciate a Napoli (dopo la gara di oggi, Fede potrebbe eventualmente disputare all’estero la finale della ISL, ma in Italia chiude qui), saprà valutare se e quanto ne sia valsa la pena.

Noi, gli spettatori, il pubblico di una recita infinita, durata quasi vent’anni, ecco, noi dubbi che non ne abbiamo e in fondo Federica ha colto nel segno, quando ieri in tv su Sky ha detto: "Credo che anche le sconfitte e i momenti di fragilità abbiano contribuito ad avvicinarmi al cuore della gente".

E’ stato cosi, Federica. Proprio così.

Leo Turrini