"Gli organizzatori mi hanno raccontato che quand’ero in testa sono andati a cercare una bandiera italiana: mancavamo sul podio da così tanto tempo che non era stata prevista". La gioia di Eyob Faniel, rientrato da New York a Bassano del Grappa con il terzo posto nella Maratona più famosa del mondo, è comprensibile, ma non ferma le ambizioni dell’azzurro: "La festa vera la faremo quando vincerò le Olimpiadi…", ha detto ad Atletica TV, "le Olimpiadi non erano andate come volevo, non vedevo l’ora di ripartire. Per questo 2021 posso darmi un 9 per la mentalità. A New York tornerò per vincere, e posso togliere qualche minuto al mio record italiano di 2h07’19".