Berlino, 8 agosto 2018 - Luci e ombre per l'Italia nella seconda giornata degli Europei di atletica leggera a Berlino. Nei 200 maschili, Eseosa Desalu si è qualificato per la finale, chiudendo al secondo posto la sua semifinale, con il tempo di 20''35. Fuori dai migliori otto gli altri due azzurri in lizza, il veterano Andrew Howe e Davide Manenti

Europei atletica 2018 Berlino, programma tv di oggi 9 agosto

Europei atletica 2018 Berlino, gli italiani in gara oggi 9 agosto

ALTO DONNE - Forte delusione nell'alto donne, dove Elena Vallortigara non è riuscita a qualificarsi per la finale, mancando la quota di 1.90. L'azzurra, che poche settimane fa aveva saltato 2.02, era una delle più attese della spedizione azzurra. È entrata tra le migliori, invece, Alessia Trost, che al terzo tentativo è riuscita a saltare la quota mancata dalla compagna.

PRIMA MEDAGLIA - La prima medaglia per l'Italia è al collo di Yeman Crippa, che conquista il bronzo sui 10.000 metri e sale sul podio. Nella scorsa stagione il 21enne delle Fiamme Oro si era aggiudicato il titolo europeo under 23 dei 5000 e ieri sera, con i capelli tinti di biondo, ha chiuso al terzo posto in 28:12.15 alle spalle del francese Mourad Amdouni che vince l`oro in 28:11.22 davanti al belga Bashir Abdi (28:11.76). 

100 UOMINI - Quinto posto per Filippo Tortu: il 20enne primatista italiano, in sesta corsia, chiude con il tempo di 10.08 (vento nullo) nella finale più veloce di 24 edizioni della rassegna continentale. Il titolo va al britannico Zharnel Hughes con il primato dei campionati (9.95), argento per l'altro britannico Reece Prescod con il record europeo under 23 (9.96), bronzo al turco Jak Ali Harvey in 10.01, quarto un altro britannico, Chijindu Ujah (10.06). "Sono molto amareggiato perché era la gara più importante dell`anno e semplicemente sono andati più forte - spiega Tortu a caldo - È la prima bella batosta che prendo. A me sembra di aver corso bene, ero rilassato. Negli ultimi metri ho mollato quando ho visto che erano andati via. Oggi non era importante il tempo, era importante vincere o prendere una medaglia. Non è stato così e sono proprio arrabbiato. Adesso dobbiamo pensare a correre la staffetta". Non è di consolazione, ma il 10.08 di Filippo Tortu è un tempo che aveva garantito la medaglia di bronzo in 22 su 23 precedenti edizioni degli Europei. 

100 OSTACOLI DONNE - Luminosa Bogliolo accede alle semifinali dei 100 ostacoli femminili. La 23enne del Cus Genova chiude quarta e manca il pass diretto per un solo millesimo, preceduta con lo stesso crono dalla finlandese Reetta Hurske nella batteria vinta nettamente dalla tedesca Ricarda Lobe (13.03) davanti alla spagnola Caridad Jerez (13.19). Ma la giovane ligure riesce comunque a realizzare un tempo utile per il recupero e tornerà in gara domani sera alle ore 19.25. 

400 DONNE - L'azzurra Maria Benedicta Chigbolu vince la propria batteria dei 400 metri e vola in semifinale. Dopo un cartellino giallo per un movimento in partenza, la 29enne torna sui blocchi senza farsi condizionare dall'episodio, spingendo subito nella prima parte di gara.  "Sono veramente contenta - dichiara - per essere riuscita a scendere sotto i 52 secondi. Domani sarà bellissimo correre ancora di sera: con lo stadio pieno ci saranno altre emozioni". 

400 OSTACOLI DONNE - Si qualifica Yadisleidy.  L'azzurra, seconda nella sua batteria, stacca il pass con il terzo tempo delle semifinali (55"13). Fuori invece Ayomide Folorunso (55"69).