16 mar 2022

Eriksen ritrova anche la Nazionale E giocherà dove rischiò la vita

L’amichevole contro la Serbia al Telia Parken, teatro dei momenti più drammatici nel corso dell’Europeo

Christin Eriksen, 30 anni, ha già giocato tre gare in Premier con il Brentford
Christin Eriksen, 30 anni, ha già giocato tre gare in Premier con il Brentford
Christin Eriksen, 30 anni, ha già giocato tre gare in Premier con il Brentford

Nove mesi dopo avere sfiorato la tragedia, a causa di un arresto cardiaco in campo, Christian Eriksen - che il 14 febbraio scorso ha varcato la soglia delle 30 primavere - tornerà a indossare anche la maglia della Nazionale danese. Le immagini del centrocampista che si accascia a terra senza dare segni di vita, della moglie in lacrime che si dispera e del difensore Kjaer che la consola, accarezzandola, sono sempre più sbiadite, sebbene rievochino gli interminabili minuti in cui i sanitari strapparono alla morte il giocatore che allora era tesserato per l’Inter. Eriksen ha già fatto ritorno in campo, prima giocando uno spezzone di partita con la maglia del Brentford, in Premier League, poi disputando addirittura delle partite intere. Fino ad alcuni mesi addietro tutto questo sembrava impossibile. Adesso il ct dei danesi Kasper Hjulmand lo ha richiamato per far parte della selezione che, il 26 e 29 prossimi, affronterà in amichevole prima l’Olanda sul terreno della Johan Cruijff Arena di Amsterdam e successivamente la Serbia sul prato del Telia Parken Stadium di Copenaghen, lo stesso dove Eriksen venne salvato in extremis dopo essersi accasciato apparentemente senza vita. Era il 12 giugno 2021 ed erano passati solo 43’ della partita contro la Finlandia, valida per uno dei gironi eliminatorie dell’Europeo di calcio. Il silenzio assordante sugli spalti, la corsa verso l’ospedale, poi finalmente le prime notizie rassicuranti sulla salute del calciatore, quindi la fine dell’incubo e la rinascita. La Danimarca è già qualificata con largo anticipo per la fase finale dei Mondiali che si disputeranno nel prossimo autunno in Qatar; a questo punto tutto lascia presagire che l’ex regista di Tottenham e Inter si candidi per un posto fra i convocati.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?